Gamboni-infissi-infissi-nov-2017

--
Caffeina-Stagione-Teatrale-580x60
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Viterbo - Rifiuti - Il consigliere Giuluio Marini (FI) precisa: "Sostenerlo è strumentale"

“Non è oggi in agenda l’aumento della Tari…”

Condividi la notizia:

Giulio Marini

Giulio Marini

Viterbo – (p.p.) – “Non è oggi in agenda l’aumento della Tari… sostenerlo è strumentale e fuorviante”. Frecciatina nemmeno poi tanto velata di Giulio Marini alla consigliera di Viterbo 2020 Chiara Frontini che ha bocciato la relazione presentata dal sindaco Arena al consiglio straordinario sui rifiuti. Un documento che ha definito “un compitino di sei pagine appena, senza un dato né un piano dei costi” e in base al quale “la Tari aumenterà almeno di 800mila euro”.

Il consigliere di Forza Italia tiene a precisare. “Il sindaco – afferma Marini – ha detto che è allo studio questa ipotesi ma non ci sono certezze che ci sia l’aumento della Tari dovuto all’aumento del costo del conferimento in discarica retroattivo che la Regione Lazio ha applicato.

Stiamo ancora lavorando sulle linee guida approvate dalla precedente amministrazione che ha inteso dare affidamento per la redazione del capitolato d’appalto su due livelli, uno studio tecnico e uno studio legale.

Avendo dato questi incarichi, e avendoli pagati, stiamo aspettando il risultato dei costi del nuovo appalto. Al momento, quindi, non c’è un’ipotesi di tariffa. Il sindaco ha onestamente avuto questa perplessità dovuta al possibile aumento del conferimento in discarica che – precisa – non è stato voluto da questa amministrazione. Dire alla gente che ci sarà un aumento della Tari è veramente improprio e improponibile”.

Marini, infatti, ribadisce: “Avendo la passata amministrazione dato questi incarichi, non abbiamo ancora un dato preciso. Ricordo poi che io alle linee guida della precedente amministrazione ho votato contro e che parte della minoranza di allora oggi è in maggioranza. Dovremmo quindi essere convinti sulla bontà di questo progetto di raccolta rifiuti.

Sta di fatto che non è oggi in agenda l’aumento della Tari. Qualora ci fosse un incremento dovuto al costo del nuovo appalto, dovremmo ragionare su come farlo pesare il meno possibile ai cittadini. Per adesso – conclude – è fuorviante dirlo, anche se il sindaco ha dato questo dato che è generico e che non è detto che vada a incidere sull’aumento della tassa”.


 – Frontini (Viterbo 2020): “E adesso aumenta anche la Tari di 800mila euro…”


Condividi la notizia:
11 febbraio, 2019

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR