Gamboni-infissi-infissi-nov-2017

--
Caffeina-Stagione-Teatrale-580x60
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Crisi in comune - Paolo Bianchini (Fdi) contro la Lega dopo l'aut aut lanciato ad Arena: "Non li accettiamo da chi pensa di fare il Salvini di Viterbo".

“Non tollereremo ricatti, grave che il sindaco sia messo sotto scacco”

Condividi la notizia:

Nunzi, Bianchini e Allegrini

Nunzi, Bianchini e Allegrini

Paolo Bianchini

Paolo Bianchini

Viterbo – (g.f.) – “Non tollereremo i ricatti e non ci sta bene che il sindaco sia messo sotto ricatto”. Crisi in comune, dopo l’ultimatum della Lega, parla Paolo Bianchini.

Il capogruppo Fdi lo fa a nome di tutto il gruppo. Mentre il sindaco Giovanni Arena è a Roma e la scadenza del termine dato dagli uomini di Fusco è prossima, Fratelli d’Italia decide di venire allo scoperto.

“Quanto sta accadendo è grave – dice Bianchini – il sindaco sotto ricatto determinerà una crisi profonda che porterà di fatto alla caduta dell’amministrazione comunale, per un a ripicca su una persona”. Ovvero Claudia Nunzi che deva andare fuori dalla giunta, come chiesto dalla Lega.

“Non è possibile che quest’amministrazione sia sotto ricatto continuo per questioni che hanno motivi personali e che sul personale non possono trovare la loro risoluzione.

Non possiamo focalizzare l’apertura di una crisi tutta su Claudia Nunzi”. Passata dalla Lega a Fratelli d’Italia.

“Quando Claudio Ubertini è andato alla Lega – continua Bianchini – FdI ha dimostrato responsabilità, rinnovando la fiducia al sindaco, abbozzando lo schiaffo preso. Siamo quattro consiglieri, avremmo potuto far saltare l’amministrazione e invece abbiamo rinnovato la fiducia al sindaco, lavorando per il bene della città”.

Questione di principio. Nunzi non si tocca. “Difendiamo Claudia Nunzi, ogni partito decide a casa propria. Non vado da altri a dire questo lo togli”.

Dalla Lega minacciano di sfiduciare il sindaco Arena. “Andassero dal notaio – insiste Bianchini – per una ripicca verso una ragazza di 28 anni, seconda degli eletti nella loro lista e poi andassero a spiegare ai viterbesi che l’amministrazione cade per una ripicca personale”.

Fratelli d’Italia fa quadrato. “Non accetteremo mai che Nunzi sia tolta – avverte Bianchini – se toccano Claudia, toccano Fratelli d’Italia, è come se toccassero Laura Allegrini, per intenderci.

La prima conseguenza sarebbe che i nostri assessori riconsegnerebbero le deleghe. Non accettiamo ricatti da chi pensa di fare il Salvini di Viterbo. Viterbo non è Varese”.


Articoli: Pronta la sfiducia, il sindaco Arena in bilico – Lega: “Via Claudia Nunzi entro stasera o usciamo dalla maggioranza” – L’assessora Claudia Nunzi resta al suo posto, per ora -Lollobrigida: “FdI determinante per la conquista del comune, torna ad avere tre assessori” – Nunzi e Scardozzi passano a Fratelli d’Italia – Lollobrigida: “FdI determinante per la conquista del comune, torna ad avere tre assessori” – Nunzi e Scardozzi passano a Fratelli d’Italia


Condividi la notizia:
22 febbraio, 2019

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR