Gamboni-infissi-infissi-nov-2017

--
Caffeina-Stagione-Teatrale-580x60
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Sport - Calcio - Serie C - Antonio Calabro commenta la vittoria sulla Virtus Francavilla e mette nel mirino la Cavese, che la Viterbese affronterà domenica - Samuele Damiani: "Vietato pensare di essere una super squadra, servono umiltà e lavoro"

“Ottima prova dei ragazzi, vogliamo il sesto successo di fila”

Condividi la notizia:

Sport - Calcio - Viterbese - Antonio Calabro

Sport – Calcio – Viterbese – Antonio Calabro

Sport - Calcio - Viterbese - Bismark Ngissah

Sport – Calcio – Viterbese – Bismark Ngissah

Sport - Calcio - Viterbese - Samuele Damiani

Sport – Calcio – Viterbese – Samuele Damiani

Viterbo – (s.s.) – Cinque vittorie di fila tra campionato e coppa Italia. Con otto reti segnate e una soltanto subita.

I numeri della Viterbese sono da capogiro: da quando c’è Antonio Calabro in panchina i laziali hanno un ritmo più alto di Juve Stabia, Trapani e Catanzaro e prima del calco fisico (che i tifosi si augurano arrivi il più tardi possibile) l’allenatore salentino si gode il momento.

Nelle ultime cinque di campionato le tre squadre in testa alla classifica hanno totalizzato 11 punti ciascuna mentre i gialloblù 12, punteggio che li proietta al primo posto nella graduatoria relativa al periodo in questione.

Dopo l’1-0 firmato Bismark Ngissah rifilato alla Virtus Francavilla il tecnico è apparso visibilmente soddisfatto, ma consapevole che le difficoltà sono dietro l’angolo.

“Avevamo di fronte una squadra rognosa – ha raccontato nel postpartita – e i ragazzi hanno fatto un’ottima prova. Gli avversari ci chiudevano tutti gli spazi ma nonostante tutto abbiamo creato tanto e avuto molte occasioni per andare sul 2-0. L’aspetto negativo è che purtorppo non siamo riusciti a chiuderla: abbiamo fatto trenta e non trentuno con troppe occasioni sprecate. Io perfezionista? Le cose brutte vanno dette quando si vince perché quando si perde diventano alibi“.

Parole sagge. Di chi è consapevole che per via del calendario i periodi difficili arriveranno ma non vuole trovare scuse. Anzi, ha l’obiettivo di prolungare il magic moment più a lungo possibile.

“Non penso ai numeri – ha proseguito il tecnico – ma solamente al fatto domenica c’è un’altra partita di affrontare. La Cavese? Le squadre napoletane solitamente sono molto caratteriali e difficili da affrontare in casa loro. Non l’ho ancora studiata bene perché ero concentrato sulla Virtus Francavilla ma da stasera (ieri, ndr) ci penserò“.

Uno dei vantaggi degli aquilotti, oltre allo stadio, sarà il maggior riposo dettato dall’incontro saltato col Matera, che a questo punto sarà escluso dal campionato in maniera definitiva. Per il turnover gialloblù sarà importante valutare le condizioni di Luca Baldassin e Alessandro Polidori.

“Sono rimasti fuori in via precauzionale – ha concluso Calabro -. Giocando avrebbero rischiato di farsi male seriamente e non possiamo permettercelo. Uno stiramento si recupera in quattro settimane e vuol dire che un giocatore starà fuori otto partite. La Virtus Francavilla? E’ una nostra creatura. Mia, del presidente, del vicepresidente, del direttore sportivo e via dicendo. Siamo partiti dall’Eccellenza e abbiamo vinto tutto quello che c’era da vincere, poi siamo arrivati primi in serie D e quinti in serie C con un’impalcatura portata dall’Eccellenza. E’ stato stupendo, come il rapporto coi tifosi“.

Dopo le parole del tecnico quelle di Samuele Damiani, tra i protagonisti in positivo di ieri e tra i più presenti del nuovo centrocampo dei laziali.

Non dobbiamo commettere l’errore di pensare di essere una super squadra – ha ammonito il calciatore –. Servono umiltà e lavoro. Rispetto a prima c’è un atteggiamento diverso. Abbiamo tanta voglia e possiamo dar fastidio a molti. Vincere aiuta ma dobbiamo subito pensare alla prossima”. 

Samuele Sansonetti


Serie C – girone C
26esima giornata
mercoledì 13 febbraio

Vibonese – Rieti 0-2
Viterbese – Virtus Francavilla 1-0
Juve Stabia – Catanzaro 0-0
Matera – Cavese
Paganese – Monopoli 1-3
Sicula Leonzio – Bisceglie 2-1
Trapani – Catania 1-0
Reggina – Potenza (giovedì)
Rende – Siracusa (giovedì)
Riposa: Casertana


Classifica

SquadraPTGVPSGFGSDR
Juve Stabia5724177048939
Trapani51251573401822
Catanzaro48241464431924
Catania47241455361521
Monopoli3724109530237
Reggina3624115834286
Vibonese352598826215
Casertana352498730255
Rende3224103112930-1
Potenza3123710627261
Virtus Francavilla302393112427-3
Viterbese281984721210
Sicula Leonzio282577112027-7
Cavese27226972328-5
Rieri222473142425-11
Siracusa192355132032-12
Bisceglie192447131229-17
Paganese92416172559-34
Matera-182444161655-39

Serie C – girone C
marcatori della Viterbese

4 gol: Mario Pacilli (1 rigore), Alessandro Polidori (1 rigore)
3 gol: Bismark Ngissah
2 gol:
 Luca Baldassin, Jari Vandeputte (1 rigore)
1 gol: Andrea Saraniti, Daniele Mignanelli, Zhivko Atanasov, Radoslav Tsonev, Davide Luppi, Michele Rinaldi


Serie C – coppa Italia
marcatori della Viterbese

1 gol: Alessandro Polidori (1 rigore), Bismark Ngissah


Condividi la notizia:
14 febbraio, 2019

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR