Gamboni-infissi-infissi-nov-2017

--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Tarquinia - Il 24 febbraio, l’associazione Una primavera per Tarquinia, propone un’escursione guidata gratuita alla scoperta del fiume e delle colline tarquiniesi

Passeggiata ecologica “Suggestioni e scoperte nella valle del Marta”

Condividi la notizia:

Tarquinia - La valle del Marta

Tarquinia – La valle del Marta

Tarquinia – Alla scoperta della valle del Marta.

Un percorso suggestivo per un’esperienza ancora più suggestiva, perdendosi con lo sguardo e con la mente tra le antiche rovine etrusche, il mare e le colline della Tuscia.

Il 24 febbraio l’associazione Una primavera per Tarquinia propone “Suggestioni e scoperte nella valle del Marta”. Una passeggiata ecologica gratuita alla scoperta del fiume, linfa vitale di un paesaggio straordinario e carico di passato, ma anche promessa di un futuro rigoglioso.

“Una guida associata Aigae, Associazione italiana guida ambientali escursionistiche, ci condurrà lungo il percorso facendocene apprezzare le peculiarità naturalistiche, la varietà e la bellezza, attraverso una vera e propria lettura del territorio in tutte le sue sfumature – spiega l’associazione –. Filo conduttore della passeggiata: l’acqua. Racconteremo lo stretto legame che Tarquinia ha con essa ed evidenzieremo l’importanza di tutelare e di dare il giusto valore di questo elemento così prezioso per la vita”.

Appuntamento alle 9 al parcheggio del pianoro della Civita. Partenza alle 9,30. Seguendo la strada di poggio Gallinaro si arriverà al Casalaccio, poi giù fino alla strada dell’Ancarano per incontrare il personale del consorzio di bonifica della Maremma etrusca. Si salirà su una piccola collina per ammirare la valle del Marta, con sosta per il pranzo a sacco. Quindi si scenderà verso il fiume, fino ad arrivare sulla riva, per ritornare al pianoro della Civita verso le 15,30.

Partecipare non ha nessun costo – conclude Una primavera per Tarquinia –. La passeggiata, anche se un po’ lunga, circa 14 chilometri, è molto adatta anche alle famiglie e, soprattutto, sarà fatta a ritmo lento per dare la possibilità di apprezzare fino in fondo la bellezza del territorio tarquiniese. Per raggiungere il pianoro della Civita è necessario usare l’automobile, prendendo l’Aurelia bis, in direzione di Monte Romano, e seguendo le indicazione per l’ara della Regina. La data del 24 febbraio recupera quella cancellata per il maltempo”.

Indumenti comodi e scarpe da trekking sono l’abbigliamento consigliato per l’escursione. Un piccolo zaino sarà utile per mettere il pranzo e l’acqua, che dovrà essere sufficiente per tutto il percorso. Potranno essere utili anche un binocolo e un kway.


Condividi la notizia:
19 febbraio, 2019

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR