--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Sport - Il 16 e il 17 febbraio si è tenuto l'Idpa "Lost in the village"

“Tiro dinamico difensivo, il poligono di Vasanello centro d’eccellenza”

Condividi la notizia:

Vasanello - Idpa Lost in the village

Vasanello – Idpa Lost in the village

Giuseppe Mancuso

Giuseppe Mancuso

Vasanello - Idpa Lost in the village

Vasanello – Idpa Lost in the village

Vasanello - Idpa Lost in the village

Vasanello – Idpa Lost in the village

Vasanello – Riceviamo e pubblichiamo – Idpa Lost in the village, Vasanello 16 e 17 febbraio 2019.

Vasanello dieci e lode. Il poligono di Vasanello si conferma centro di eccellenza per la disciplina nel tiro dinamico difensivo sotto l’egemonia dell’americana Idpa (International defensive pistol association).

Segnaliamo la gara di tiro dinamico difensivo che si è svolta a Vasanello, tra i verdi boschi del paese, in uno splendido scenario. Due giorni full-immersion, sabato 16 e domenica 17, caratterizzati da un clima caldo e primaverile.

103 i tiratori, uomini e donne suddivisi nelle varie categorie, intervenuti da varie regioni d’Italia. Impeccabile l’organizzazione e la cura degli scenari. Popper, pepper, porte a sagome a scomparsa. Gli esercizi di elevata difficoltà hanno messo a dura prova le abilità fisiche e mentali degli shooters. Ingaggi complicati e a limite, proprio come vuole la disciplina difensiva dell’Idpa elementi imprescindibili per il profilo di ogni gara Idpa.

La gara è stata presenziata dall’Ipoc Federico Iannelli, punto di contatto e rappresentante italiano di tale disciplina che ha elogiato e incoraggiato il match director, Giuseppe Mancuso e i due viceresidente, Alberto Pieri e Michele Pace.

Il match director Giuseppe Mancuso: “Il successo di questa gara è il frutto di un grande lavoro a monte. È necessaria una grande coordinazione tra tutto lo staff affinché ogni tiratore trovi il proprio equilibrio e si senta a proprio agio. Il nostro poligono non è parco giochi, ma il divertimento è assicurato. Durante i nostri eventi il connubio intrigante è dato una altissima competizione agonistica miscelata da tanta amicizia tra i competitori. Questi sono gli ingrediente che hanno reso l’evento un vero successo”.

Primo posto assoluto per il campione in Esp master Stefano Rossi di Arezzo, secondo assoluto in ssp master per Luca Fiamma dell’Aquila e terzo posto in Pcc expert per Andrea Bray di Roma.

Shooting club Vasanello


Condividi la notizia:
19 febbraio, 2019

    • Altri articoli

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR