Gamboni-infissi-infissi-nov-2017

--
Caffeina-Stagione-Teatrale-580x60
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Anche tu redattore - Grotte di Castro - Gli auguri di don Tancredi Muccioli: "Valeria Paolini ha dimostrato che tornare a vivere è possibile"

Vittima di un bruttissimo incidente 13 anni fa, si laurea in scienza biologiche

Condividi la notizia:

Valeria Paolini

Valeria Paolini

Valeria Paolini

Valeria Paolini

Grotte di Castro – Riceviamo e pubblichiamo – Il 18 gennaio 2006, tredici anni fa, il paese di Grotte di Castro fu scosso da una triste notizia: una ragazza del paese, Valeria Paolini di anni 18, ebbe un bruttissimo incidente sulla strada verso Canino.

Provvidenzialmente l’incidente non fu mortale, ma la giovane Valeria rimase in coma 3 mesi. La comunità parrocchiale, su invito del parroco Don Tancredi Muccioli, oltre a essere vicina ai familiari, si riunì in preghiera per ottenere dal Signore la desiderata guarigione di questa sua giovane figlia.

Uscita dal coma, Valeria chiese subito di sostenere l’esame di maturità. Dopo alcuni mesi di riabilitazione motoria e del linguaggio, finalmente Valeria il 10 settembre 2006 sostenne l’esame di maturità ottenendo come valutazione un bel 82/100. L’allora ministro della pubblica istruzione, Giuseppe Fioroni, le scrisse una bella lettera per rallegrarsi. In tutto questo fu sostenuta e incoraggiata anzitutto dai genitori Regina e Giuseppe, dal fratello Claudio, da alcune amiche e dalla professoressa Pierangela Marcacci.

Dopo il diploma, Valeria aveva anche un altro progetto: iscriversi all’università nella facoltà di psicologia o biologia. Naturalmente ancora c’era da fare tanto lavoro per la riabilitazione completa e anche per acquisire una certa autonomia personale.

Il progetto di iscriversi all’università è diventato realtà e il 28 febbraio 2019, all’università degli Studi della Tuscia, dipartimento di scienze ecologiche e biologiche, Valeria Paolini  si è brillantemente laureata. La tesi presentata aveva come argomento: “Specie aliene invasive in Italia: il problema della Vespa velutina”. Relatrice la professoressa Anna Maria Fausto. Correlatrice, Maria Cristina Belardinelli.

Valeria per questo successo ha voluto ringraziare, oltre alla professoressa Fausto e alla dottoressa Belardinelli, la sua famiglia perché l’ha aiutata a credere in se stessa e, anche con tanti sacrifici, le ha permesso di arrivare a questa tappa importante. Altro ringraziamento per il fidanzato e per gli amici che l’hanno aiutata molto nello studio e l’hanno sostenuta al di là di quanto lei potesse immaginare.

La notizia della laurea di Valeria è una di quelle notizie buone che rallegrano il cuore. Valeria, con l’uscita dal coma, ha dimostrato che tornare a vivere è possibile e questo rappresenta una speranza in più per quelle famiglie che hanno persone in stato di coma. I risultati raggiunti con il diploma prima e ora con la laurea in biologia, sono il segno di una grande forza di volontà di Valeria che non si è scoraggiata ma ha voluto positivamente reagire facendo fruttificare i talenti che il Signore le ha dato.

Alla neodottoressa i nostri più cari auguri e un grandissimo grazie per questa testimonianza di vita. La comunità di Grotte di Castro è orgogliosa di avere una cittadina come te, carissima Valeria.

Don Tancredi Muccioli


Anche tu redattore – le segnalazioni dei lettori

Chiediamo a tutti i lettori di segnalare ogni situazione interessante giornalisticamente.

Un ingorgo nel traffico, una festa, una sagra, un incidente, un incendio o qualsiasi situazione che secondo voi merita attenzione a Viterbo e in tutta la Tuscia. Basta azionare il telefonino, fotografare e scrivere due righe con nome e cognome inviandole alla redazione, specificando se si vuole essere citati nell’articolo e/o come autori delle foto, e far riferimento all’iniziativa “Anche tu redattore”. In ogni caso va inserito un proprio contatto telefonico (preferibilmente cellulare) che, ovviamente, non sarà reso pubblico. Le foto e i video devono essere realizzate da chi fa la segnalazione. 

Puoi inviare foto, video e segnalazioni a redazione@tusciaweb.it. In questo caso i testi vanno inviati in allegato in word.

Puoi anche usare WhatsApp con questo numero 338/7796471 senza nessun costo.

Insieme potremo fare un giornale sempre più efficace e potente al servizio dei cittadini della Tuscia. I materiali inviati non vengono restituiti e divengono di proprietà della testata.

Tutti i materiali inviati alla redazione, attraverso qualsiasi forma e modalità, si intendono utilizzabili in ogni forma e modo e pubblicabili. I materiali non vengono restituiti. Le foto verranno marchiate con “Tusciaweb copyright”.


Condividi la notizia:
19 marzo, 2019

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR