--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Sport - Calcio - Serie C - L'allenatore della Viterbese commenta la vittoria in extremis sulla Casertana - Coda: "Un passo importante per scalare posizioni"

Calabro: “Il 4-3 è la dimostrazione che i ragazzi non mollano mai”

di Samuele Sansonetti

Teverina-Buskers-560x60-sett-19

Condividi la notizia:

Sport - Calcio - Viterbese - Antonio Calabro

Sport – Calcio – Viterbese – Antonio Calabro

Sport - Calcio - Viterbese - L'esultanza dei gialloblù

Sport – Calcio – Viterbese – L’esultanza dei gialloblù

Sport - Calcio - Viterbese - Francesco De Giorgi

Sport – Calcio – Viterbese – Francesco De Giorgi

Viterbo – Minuto numero 86. Mignanelli segna il 4-3 e d’istinto corre sotto il settore ospiti. Ovviamente inseguito da tutta la squadra.

Il dolce epilogo del match tra Casertana e Viterbese è tutto in questa istantanea: dopo mesi difficili il rapporto tra squadra e tifosi è diventato imprescindibile e la vittoria di ieri ha certificato un amore tornato ai massimi livelli.

D’altronde i 560 chilometri spesi tra andata e ritorno sono stati ripagati da una partita fantastica, che ha premiato i gialloblù al termine di un saliscendi d’emozioni contrastanti.

Riavvolgendo il nastro e tornando alle 14,30 di ieri si può rivivere un copione da thriller: doppio rigore messo a segno di Pacilli inframmezzato dall’1-1 di Meola, 3-1 di Tsonev allo scadere della prima frazione e pareggio della Casertana firmato da un altro rigore di Castaldo e un’incursione di Zito. Il tutto prima dell’azione di Mignanelli che ha regalato ai laziali una vittoria importantissima, contro una diretta concorrente alla corsa ai playoff.

Una gara incredibile. Per certi versi molto simile alla rimonta col Pisa arrivata appena quattro giorni prima. “Solitamente dopo le imprese di coppa abbiamo toppato – racconta Antonio Calabro – mentre stavolta abbiamo offerto una grande prestazione, leggermente macchiata dal momentaneo pareggio favorito anche da un rigore inesistente. Il 3-3 è arrivato su una ripartenza ma questa è la nostra indole, cerchiamo sempre di attaccare con tanti uomini e abbiamo pagato. Rischiavamo di arrivare con la testa tra le nuvole per via del Pisa e invece abbiamo giocato una partita egregia su un campo difficile. E’ la dimostrazione che questi ragazzi non mollano mai“.

Spostando l’attenzione sull’ultimo terzo di gara appare lampante il contributo dell’allenatore , per il recupero di una partita che rischiava di venire compromessa in maniera irreversibile. Subito dopo la rete di Zito, infatti, il tecnico salentino ha ordinato il passaggio al 4-5-1 con l’obiettivo di favorire le incursioni di Vandeputte e Mignanelli. Una scelta azzeccata.

“Sono i ragazzi che danno ragione ai cambi – prosegue Calabro -. Il loro grosso merito è quello di saper interpretare bene la partita e il 4-5-1 ci ha fatto vincere. Se lasciavo il vecchio modulo la perdevamo perché coi tre centrali facevamo fatica a scalare. Allora ho messo quattro difensori con Mignanelli esterno alto: da quella parte aveva buone possibilità di fare male. Il merito comunque è dei ragazzi. Mercoledì il recupero con la Virtus Francavilla? E’ una squadra forte che ha fatto quattro gol al Trapani, un dato importante da non sottovalutare”. 

Tra i protagonisti di ieri, per quanto riguarda il reparto difensivo, c’è Andrea Coda. Tornato titolare per la seconda volta, il centrale ha giocato 66 minuti e sta ritrovando la giusta continuità che nel finale di stagione sarà determinante.

Abbiamo avuto un ottimo approccio – racconta il difensore –. Era un campo difficile e ci tenevamo a far bene. Guardando il calendario e i recuperi, essendo a pochi punti dalla Casertana, per noi era un passo importante per scalare posizioni. Abbiamo giocato una prima parte d’incontro senza soffrire. In quei cinque minuti si annusava che potevamo prendere gol ma poi siamo stati bravi a reagire e andare in doppio vantaggio. Per come eravamo messi in campo senza quel rigore sarebbe finita molto prima. Comunque è andata bene così e ci prendiamo questa vittoria. La voglia di ribaltare il risultato e il 4-3 arrivato nel finale non sono solo un caso“.

Lasciata la Campania, la Viterbese ha proseguito per altri 380 chilometri a sud raggiungendo la Puglia, dove rimarrà in ritiro a Mesagne in attesa del recupero della settima giornata da giocare mercoledì sul campo della Virtus Francavilla. I gialloblù, a quattro punti da quinto posto occupato dal Monopoli (ma con quattro partite in meno), torneranno ad allenarsi oggi con la classica seduta di scarico.

Samuele Sansonetti


La cronaca del match: Pazza Viterbese, 4-3 alla Casertana di Samuele Sansonetti


Serie C – girone C
31esima giornata
domenica 17 marzo

Rieti – Catanzaro 1-0
Catania – Juve Stabia 1-0
S. Leonzio – Monopoli 1-0
Cavese – Paganese 4-0
Bisceglie – Siracusa 0-0
V. Francavilla – Trapani 4-1
Casertana – Viterbese 3-4
Vibonese – Rende
Riposano: Reggina e Potenza


Serie C – girone C
classifica

SquadraPTGVPSGFGSDR
Juve Stabia663019101541242
Trapani61301884502426
Catania57291766422022
Catanzaro54291667482325
Monopoli43301112733258
Potenza42281012634277
Casertana40291010937325
V. Francavilla40281241232320
Viterbese3926116931274
Rende39301241437370
Cavese3928912737334
S. Leonzio3829108112628-2
Vibonese 3728910928253
Reggina36301281038317
Siracusa293086162537-12
Rieti282893162638-12
Bisceglie2830610141632-16
Paganese153029193066-36

Come indicato dalla Lega pro nel comunicato 187 del 14 febbraio, la classifica considera, a norma dell’art. 53, comma 4 delle Noif, tutte le gare ancora da disputarsi del Matera (escluso dal campionato) come perse con il punteggio di 0-3 a favore delle società che avrebbe dovuto incontrare


Serie C – girone C
marcatori della Viterbese

6 gol: Alessandro Polidori (2 rigori)Mario Pacilli (3 rigori)
3 gol: Bismark Ngissah
2 gol:
 Luca Baldassin, Jari Vandeputte (1 rigore), Davide Luppi, Daniele Mignanelli, Radoslav Tsonev
1 gol: Andrea Saraniti, Zhivko Atanasov, Michele Rinaldi


Serie C – coppa Italia
marcatori della Viterbese

2 gol: Alessandro Polidori (1 rigore), Mario Pacilli
1 gol: Bismark Ngissah, Zhivko Atanasov


Coppa Italia
marcatori della Viterbese

2 gol: Jari Vandeputte
1 gol: Bismark Ngissah, Alessio Zerbin, Simone Palermo

 


Condividi la notizia:
18 marzo, 2019

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR