Gamboni-infissi-infissi-nov-2017

--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Gallese - L’incontro si è svolto lo scorso 26 febbraio

I carabinieri forestali hanno incontrato gli studenti della scuola Monaci

Condividi la notizia:

Gallese - I carabinieri forestali alla scuola Monaci

Gallese – I carabinieri forestali alla scuola Monaci

Gallese – I carabinieri forestali di Civita Castellana e Viterbo incontrano gli studenti della scuola secondaria Ernesto Monaci di Gallese.

Vivere in un piccolo centro come Gallese significa trovarsi facilmente in contatto con la natura, abituarsi ad essa, ma, come a volte capita, alle cose che fanno parte della quotidianità ci si abitua e si finisce per non dargli la giusta attenzione e valorizzazione che meritano.

Gli alunni della scuola secondaria di Gallese sicuramente saranno usciti dalla propria aula più consapevoli del bene che li circonda, dopo aver incontrato i carabinieri forestali, nelle persone dell’appuntato scelto Claudia Ribelli, del gruppo carabinieri forestale di Viterbo, e dell’appuntato scelto Claudia Di Prospero, della stazione carabinieri forestale di Civita Castellana.

L’incontro, svoltosi lo scorso 26 febbraio, è durato più di tre ore e non ha mai visto decrescere l’attenzione degli alunni, grazie alla competenza dei due appuntati, in grado di coinvolgere e di motivare la loro giovanissima platea.

Gli argomenti trattati, pur se tenuti insieme dal filo conduttore dell’ambiente e della legalità, sono stati molteplici: innanzitutto il rispetto dell’ambiente più vicino a noi, dal problema dell’abbandono dei rifiuti alla tutela della flora e della fauna che ci circonda.

Successivamente si è affrontato il tema dell’importazione illegale degli animali esotici, i quali, spesso trasportati in condizioni inaccettabili, finiscono con l’entrare in competizione con le nostre specie se liberati, alterando l’ecosistema locale e importando delle malattie, in quanto non sottoposti alla prevista quarantena. Inoltre si è toccato lo scottante tasto della caccia di frodo, finalizzata alla realizzazione di accessori come le borse o all’impagliatura degli animali stessi.

Il finale è stato dedicato all’avvio di un erbario, che verrà realizzato dagli alunni, sotto la sapiente guida di alcuni docenti della scuola secondaria di Gallese.

Al di là dell’importanza dell’argomento trattato, è stato significativo il fatto che due istituzioni, quella dei carabinieri forestali e la scuola, abbiano collaborato nell’educare i nostri giovani. A questo proposito va ringraziato il comandante della stazione dei carabinieri di Gallese, Ivano Gravile, che ha favorito questa interessante iniziativa.

L’apertura dell’istituzione scolastica al territorio è una pratica auspicabile, in quanto solo con la collaborazione a vario titolo di tutti gli adulti di una comunità si avranno generazioni sempre migliori, soprattutto in tema di cittadinanza.


Condividi la notizia:
15 marzo, 2019

    • Altri articoli

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR