Gamboni-infissi-infissi-nov-2017

--
Caffeina-Stagione-Teatrale-580x60
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Milano - Il vice premier sulla vicenda del 13enne di origini egiziane che era sul bus incendiato e ha allertato i carabinieri

Cittadinanza a Ramy sì, ma per Di Maio “ius soli non in agenda di governo”

Condividi la notizia:

Bus a fuoco a Milano

Bus a fuoco a Milano

Luigi Di Maio

Luigi Di Maio

Milano – Favorevole alla cittadinanza italiana a Ramy, ma per Luigi Di Maio: “lo ius soli non è in agenda di governo”. Mentre Salvini: “Stiamo valutando, ma la cittadinanza non è come un biglietto del luna park”.

I due vice premier tornano sulla cittadinanza ai bambini nati in Italia e a riaccendere il dibattito è stato il caso di Ramy, 13enne di origine egiziana che ha avvisato i carabinieri e permesso così di salvare i bambini sull’autobus di Crema dirottato e cui poi l’autista ha dato fuoco. Finito al centro dell’attenzione, il padre ha espresso il desiderio d’avere la cittadinanza per il proprio figlio.

I due vice premier non sembrano voler fare eccezioni, nemmeno di fronte a un caso del genere. La legge è legge. 

Intanto, la prefettura di Cremona  ha chiesto al comune di Crema il certificato di nascita di Ramy, per valutare la concessione della cittadinanza.


Condividi la notizia:
22 marzo, 2019

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR