Gamboni-infissi-infissi-nov-2017

--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Comune - Chiara Frontini (Viterbo 2020) perplessa ieri in terza commissione per il tempo impiegato per una presa d'atto del provvedimento regionale

“Concessione termale Bullicame, otto mesi per una ratifica…”

Condividi la notizia:

Viterbo - La consigliera Chiara Frontini

Viterbo – La consigliera Chiara Frontini

Viterbo – (g.f.) – Concessione termale Bullicame: “Otto mesi per una ratifica”. Chiara Frontini (Viterbo 2020) è perplessa.

Ieri pomeriggio in terza commissione, è arrivato il rinnovo e l’ampliamento della concessione mineraria d’acqua termale Bullicame. Un provvedimento della regione, per il comune si tratta di una semplice presa d’atto.

“Se si tratta di questo – osserva Frontini – mi chiedo come mai ci sia voluto tutto questo tempo, otto mesi”. Non si sa, ma si sa che la commissione ha dato l’ok al provvedimento che è un vincolo a maggiore, a tutela della risorsa mineraria.

Adesso si passa al consiglio comunale. “In commissione – osserva l’assessore Ubertini (Urbanistica) – da quando è stato richiesto l’abbiamo portata in quindici giorni”. Piuttosto in fretta e ancora più in fretta è stata liquidata, per passare alla rigenerazione urbana e recupero edilizio, la legge regionale che dà agli enti locali margini per disciplinare il provvedimento.

“Un mezzo – osserva Alvaro Ricci (Pd) – che può consentire la riqualificazione urbana attraverso il recupero di volumi esistenti. Ci sono aree in città che sono idonee, penso dentro e fuori valle Faul. Tutti quei manufatti oggi esistenti, le cui aree potrebbero diventare zone di verde pubblico attrezzato”.

Ma con l’amministrazione ci sono divergenze di vedute: “Deve essere il comune a stabilire le aree in cui sono possibili interventi. Invece, intendono far partire la procedura, lasciando al privato la scelta. La collaborazione è importante, ma deve essere l’amministrazione a dare le indicazioni e non il contrario”. 

 


Condividi la notizia:
13 marzo, 2019

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR