- Viterbo News – Viterbo Notizie – Tusciaweb – Tuscia News – Newspaper online Viterbo – Quotidiano on line – Italia Notizie – Roma Notizie – Milano Notizie – Tuscia web - http://www.tusciaweb.eu -

Fratelli d’Italia sblocca la crisi in comune, carta bianca al sindaco

Condividi la notizia:
  • [1]
  • [2]

Umberto Fusco, Mauro Rotelli e Francesco Battistoni [3]

Umberto Fusco, Mauro Rotelli e Francesco Battistoni

Mauro Rotelli e Giovanni Arena [4]

Mauro Rotelli e Giovanni Arena

Viterbo – Fratelli d’Italia sblocca la crisi in comune, carta bianca al sindaco. Quando il centrodestra sembrava definitivamente finito in un vicolo cieco, arriva la svolta. Sempre con il dovuto beneficio d’inventario e sempre facendo gli scongiuri.

FdI si chiama fuori, rinuncia a qualsiasi tipo di richiesta politica, rimette ogni decisione a Giovanni Arena per la formazione della giunta.

Ribadito il sostegno al primo cittadino e il via libera per mettere in sicurezza il bilancio.

L’inversione di rotta ieri mattina, dopo l’ennesimo incontro fra i partiti del centrodestra e Arena, chiuso con un nulla di fatto. Un altro flop, con la crisi a palazzo dei Priori sempre più surreale.

Eppure, sabato, la giornata di confronti si era conclusa sostanzialmente con tre proposte politiche da vagliare per la giunta: Claudia Nunzi (FdI) di nuovo assessora e Claudio Ubertini (Lega) che rimaneva, In alternativa, l’uscita di tutti e due (la prima è già fuori), oppure i due assessori sostituiti da altri.

Dal partito di Giorgia Meloni c’era l’ok alle tre opzioni, qualunque essa fosse. Si attendeva la risposta da parte della Lega. Che è arrivata ieri mattina in un altro incontro. Il partito di Fusco le avrebbe respinte in toto. Irricevibili. Punto e a capo o punto di non ritorno.

Da qui, Fratelli d’Italia avrebbe maturato la convinzione che l’unico modo d’uscirne senza rompersi le ossa tutti, più di quanto già non lo siano, fosse quella di fare un passo indietro. Mandato pieno al sindaco. Carta bianca.

Quindi, rinuncia al terzo assessore o a qualsiasi altra modifica nella composizione della giunta. Adesso è a sei. Se la crisi si ricompone, col rientro (eventuale) di Laura Allegrini e Marco De Carolis (FdI) avrà bisogno comunque di un’assessora, per rispettare la quota di genere. Ci penserà Arena. Magari una figura tecnica o chissà.

Per Fratelli d’Italia una scelta non facile. Non voler fare barricate di fronte all’ennesimo e triplo no della Lega, rischia d’avere conseguenze all’interno del gruppo.

Non a tutti, rinunciare al terzo assessore, in particolare il mancato rientro di Nunzi, potrebbe piacere. Qualcuno dentro FdI potrebbe allontanarsi. Un rischio da correre.

Una crisi, quella di palazzo dei Priori, che mette in piazza una coalizione che fatica a parlare di politica, ma che al contrario scende sul personale, come per i veti a Claudia Nunzi. 

Se passa la linea FdI, la parola d’ordine è abbassare i toni, pensare alla città. 

La palla torna ad Arena, chiamato a fare la mossa giusta, con il compito di rimettere in piedi la giunta e chiudere la crisi. Poi c’è il bilancio, quindi le elezioni europee e le amministrative. Poi si vedrà.

Giuseppe Ferlicca


Articoli: Il sindaco Arena: “Il dialogo mi ha permesso di mettere la parola fine alla crisi” [5] FdI: “La città non può più rimanere bloccata da personalismi, minacce ed ultimatum” [6] – Poltrone, poltrone, poltrone e… a governare ci pensa il prefetto [7] di Carlo Galeotti


Condividi la notizia:
  • [1]
  • [2]
  • Tweet [8]
  • [1]
  • [2]