Gamboni-infissi-infissi-nov-2017

--
Caffeina-Stagione-Teatrale-580x60
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Viterbo - Si è tenuto dal 4 al 15 marzo

Per gli allievi dell’aeronautica un corso di sopravvivenza in montagna

Condividi la notizia:

Il corso di sopravvivenza in montagna

Il corso di sopravvivenza in montagna

Viterbo – Dal 4 al 15 marzo si è tenuto l’annuale corso di familiarizzazione alle tecniche di sopravvivenza in montagna a favore degli allievi marescialli dell’aeronautica militare di Viterbo appartenenti al 21esimo corso Normale.

Al corso hanno partecipato 139 allievi ripartiti in due turni: il primo turno nella settimana dal 4 all’8 marzo, il secondo turno nella settimana successiva.

Per ognuno dei due turni ad una fase teorico-pratica all’istituto di formazione viterbese, finalizzata a prendere confidenza con le tecniche di orientamento e movimento e con gli equipaggi di salvataggio in dotazione all’aeronautica militare ha fatto seguito una fase pratica; quest’ultima articolata in una marcia topografica all’interno del Monte Fogliano, un bivacco notturno, una marcia tattica e un’attività di esfiltrazione.

Le attività, analogamente agli anni scorsi, sono state condotte dal personale della scuola con il supporto di esperti del settore provenienti dal 16esimo stormo fucilieri dell’aria di Martina Franca e dall’85esimo gruppo Sar el 15esimo stormo di Pratica di Mare.

“Il corso di familiarizzazione alle tecniche di sopravvivenza in montagna – dice il colonnello Leonardo Moroni, comandante della scuola marescialli dell’aeronautica militare e dell’seroporto di Viterbo – così come quello di familiarizzazione alle tecniche di sopravvivenza in mare che si svolge nei mesi di luglio e agosto al distaccamento straordinario di Marina di Montalto di Castro, rappresenta un’esperienza formativa di elevata qualità, particolarmente apprezzata dagli allievi marescialli in quanto permette loro di acquisire conoscenze importanti per superare situazioni di emergenza e ritenute di estrema utilità sia sotto il profilo professionale che nella vita di tutti i giorni. Per questi motivi e per il basso costo l’attività in questione rappresenta uno dei momenti formativi più importanti previsti dal piano degli studi degli allievi marescialli“.

La scuola marescialli dell’aeronautica militare/comando aeroporto di Viterbo è posta alle dipendenze del comando delle scuole dell’Am e della terza regione aerea di Bari. Il reparto ricopre una duplice missione: da una parte, quale istituto a carattere universitario, ha il compito di provvedere alla formazione militare e morale e all’istruzione professionale specifica dei sottufficiali del ruolo marescialli, nonché al perfezionamento e all’aggiornamento di tale formazione; dall’altra, quale aeroporto militare aperto al traffico civile, fornisce il supporto tecnico-operativo, i servizi alla navigazione aerea e l’attività di force-protection sull’aeroporto Tommaso Fabbri.


Condividi la notizia:
15 marzo, 2019

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR