--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Cronaca - Il rogo è divampato nella notte vicino ad alcuni cavi elettrici - Ancora sconosciuta l'identità del migrante ucciso

Incendio nella tendopoli di San Ferdinando, un morto

Condividi la notizia:

La baraccopoli di San Ferdinando

La baraccopoli di San Ferdinando

San Ferdinando – Un migrante, la cui identità è ancora sconosciuta, è morto in un incendio divampato questa notte nella nuova tendopoli di San Ferdinando, in provincia di Reggio Calabria.

Secondo la ricostruzione di Sky Tg24, il rogo è partito da una tenda in cui si trovavano alcuni cavi elettrici. Il pronto intervento dei vigili del fuoco ha impedito che l’incendio si propagasse al resto della struttura.

La tendopoli, attrezzata con servizi igienici e di vigilanza, è gestita dalla Caritas e si trova a poche centinaia di metri dalla baraccopoli dove in un anno tre persone erano morte a causa degli incendi scatenati dalle strutture fatiscenti.

Proprio il susseguirsi degli incidenti aveva portato il ministro dell’Interno Matteo Salvini ad annunciare la demolizione delle baracche, avvenuta il 7 marzo. I migranti sgomberati sono stati ospitati nella vicina tendopoli, opportunamente ampliata.


Condividi la notizia:
22 marzo, 2019

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR