Tusciaweb-150x200-luglio-20-b

    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Bassano Romano - Paola Marchetti e Giancarlo Torricelli chiedono spiegazioni alla giunta Maggi

“La tassa rifiuti aumenta del 25%, ma il servizio è scadente”

Condividi la notizia:

Paola Marchetti

Paola Marchetti

 

Giancarlo Torricelli

Giancarlo Torricelli

Bassano Romano – Riceviamo e pubblichiamo – Come si può giustificare un aumento della tassa rifiuti (Tari) del 25% rispetto all’anno precedente, a fronte di disservizi continui nella gestione dell’appalto sui rifiuti?

E’ quanto avviene a Bassano Romano, dove l’amministrazione ha deliberato l’aumento della tassa in consiglio comunale. Per di più tale, dal 2016, anno di insediamento della giunta Maggi, l’aumento della Tari ha raggiunto il livello record del 40% a fronte di un servizio ritenuto da tutti assolutamente deficitario.

Come si giustifica questo aumento? Perché devono essere i cittadini a pagare il prezzo delle inefficienze di chi gestisce l’appalto, ma anche e soprattutto di chi non si è rivelato (stesso assessore all’Ambiente da otto anni) all’altezza di esercitare una funzione di controllo per la quale è stato delegato dai cittadini?

Troppo semplice essere concausa dei disservizi diffusi e non assumersene mai le responsabilità, scaricando sui cittadini e sulla fiscalità locale il costo di scelte sbagliate.

Paola Marchetti
Giancarlo Torricelli
Bassano partecipa


Condividi la notizia:
31 marzo, 2019

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR