- Viterbo News – Viterbo Notizie – Tusciaweb – Tuscia News – Newspaper online Viterbo – Quotidiano on line – Italia Notizie – Roma Notizie – Milano Notizie – Tuscia web - http://www.tusciaweb.eu -

“L’appalto ponte costerà 500mila euro che pagheranno i cittadini”

Condividi la notizia:
  • Tweet [1]
  • [2]
  • [3]

Viterbo - Consiglio comunale - Lina Delle Monache, Francesco Serra e Patrizia Frittelli [4]

Viterbo – Consiglio comunale – Lina Delle Monache, Francesco Serra e Patrizia Frittelli

Viterbo - Alvaro Ricci [5]

Viterbo – Alvaro Ricci

Viterbo – “Eccessiva ansia da prestazione dell’amministrazione Arena sulla questione appalto rifiuti e la fretta come si sa è cattiva consigliera”. Sul bando ponte e non solo, intervengono i consiglieri d’opposizione Avaro Ricci (Pd), Francesco Serra, Patrizia Frittelli (Viterbo dei Cittadini) e Lina Delle Monache (Impegno comune).

“Dopo averci dormito sopra nove mesi – scrivono i quattro – partoriscono una delibera di giunta due giorni prima della scadenza della proroga concessa all’attuale società che gestisce tale servizio.

Una delibera dai contenuti a dir poco incomprensibili.

Intanto la giunta, peraltro composta senza io rispetto della parità di genere, si arroga la facoltà, certamente non sua, ma del consiglio comunale, di disattendere le linee guida approvate dallo stesso consiglio, sostenendo che vadano modificate.

Non solo, viene dato indirizzo di procedere alla pubblicazione del cosiddetto “bando ponte” pur in assenza di fatto di copertura finanziaria, così come peraltro enunciato nella stessa deliberazione, scaricando sul consiglio comunale una sorta di ratifica in sede d’approvazione del piano finanziario sulla Tari e del bilancio previsionale.

Come se non bastasse, la giunta autorizza la concessione di un’ulteriore proroga a Viterbo Ambiente”.

C’è dell’altro. “Questo “scherzetto” dell’appalto ponte per un anno del valore di circa 11 milioni di euro ci costerà – continuano Ricci, Serra, Frittelli e Delle Monache –  da costi stimati dal dirigente, circa 500mila euro per spese di progettazione, direzione esecuzione, gara e supporto al rup.

Ovviamente tutti costi che andranno a finire sulla bolletta Tari”.

Per meglio comprendere lo stato dell’arte, i quattro consiglieri ricordano lo stato dell’arte. “Linee guida approvate dal consiglio comunale nel marzo del 2018,  giugno 2018 subentra l’amministrazione Arena a quella Michelini. Appalto Viterbo ambiente scaduto il 17 settembre 2018. Il 15 settembre viene concessa una proroga per sei mesi e quindi fino so 15 marzo 2019.

A settembre 2018 e febbraio 2019 si svolgono due un consigli comunali sul tema appalto igiene urbana, con atteggiamento assolutamente collaborativo e propositivo della minoranza. Non viene dato alcun seguito né alle linee guida approvate dalla precedente amministrazioni né a quanto emerso nei dibattiti dei due successivi consigli.

Con ogni probabilità domani verrà pubblicato il bando per l’appalto ponte per un anno e concessa ulteriore “adeguata” proroga.

Le conclusioni di Ricci, Serra, Delle Monache e Frittelli: “Si posticipa l’appalto principale di circa due anni, in totale assenza di decisioni al riguardo del consiglio comunale e con forti perplessità dal punto di vista normativo e contabile.

Perplessità che a nostro avviso andranno sottoposte a verifica alle autorità competenti, ad iniziare da Anac, con la quale, secondo quanto deliberato, andava sottoscritto un protocollo d’azione e vigilanza collaborativa al fine di garantire la massima trasparenza e correttezza nell’affidamento di un servizio che vale circa 66 milioni di euro. Purtroppo così non è stato”. 


Condividi la notizia:
  • Tweet [1]
  • [2]
  • [3]
  • Tweet [1]
  • [2]
  • [3]