Gamboni-infissi-infissi-nov-2017

--
Caffeina-Stagione-Teatrale-580x60
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Oriolo Romano - Il sindaco Emanuele Rallo e il biografo di comunità Francesco Mancuso ne discuteranno con Valerio De Nardo domenica 17 marzo a Palazzo Altieri

“Scrittura collettiva e narrazioni migranti”

Condividi la notizia:

Oriolo Romano - Palazzo Altieri

Oriolo Romano – Palazzo Altieri

Oriolo Romano – Riceviamo e pubblichiamo – Domenica 17 marzo alle 17.30 nella cornice di Palazzo Altieri ad Oriolo Romano si parlerà di scrittura collettiva e di “narrazioni migranti”, temi dell’incontro promosso dall’amministrazione comunale, in collaborazione con il Polo Museale, all’interno del progetto “Città che legge”.

Il sindaco Emanuele Rallo e il biografo di comunità Francesco Mancuso ne discuteranno con Valerio De Nardo, componente del collettivo di scrittura Lou Palanca.

Lou Palanca nasce nel 2010 e si definisce “a geometria variabile” in quanto, nel corso del tempo, la composizione del collettivo è risultata sempre mutevole. Dal 2012 ad oggi ha pubblicato quattro romanzi: “Blocco 52. Una storia scomparsa, una città perduta”, “Ti ho vista che ridevi”, “A schema libero”, tutti con Rubbettino Editore e l’ultimo, “Il morzello di Nancy Harena”, con Slow Food Editore.

“Ti ho vista che ridevi” è risultato vincitore per la sezione narrativa della XIII edizione del Premio Giacomo Matteotti, indetto dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri, ed è caratterizzato, tra l’altro, dall’iniziare nella Riace dell’emigrazione degli anni ’60 del secolo scorso e concludersi nella Riace accogliente i migranti e multiculturale del sindaco Mimmo Lucano, al quale il Comune di Oriolo Romano ha conferito la cittadinanza onoraria.

Dal riferimento all’esperienza della cittadina calabrese, che si ritrova poi anche nell’ultimo romanzo del collettivo, parte lo spunto per affrontare alcune tematiche che intersecano il ruolo della letteratura con riflessione più ampie di carattere culturale e politico, in una discussione che sarà anche l’occasione per approfondire l’esercizio della scrittura collettiva, della quale Lou Palanca è una delle espressioni più attive nella letteratura italiana contemporanea.

L’appuntamento si inquadra all’interno delle progettualità che il Comune di Oriolo Romano sta sviluppando nell’attenzione alle politiche per la promozione della lettura e nel sollecitare discussioni e approfondimenti all’interno del dibattito pubblico su temi di rilevante e importante attualità.

Amministrazione comunale Oriolo Romano


Condividi la notizia:
13 marzo, 2019

    • Altri articoli

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR