Gamboni-infissi-infissi-nov-2017

--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Cronaca - Dopo averli sequestrati e presi a calci e pugni

Sequestra la ex e l’amante e li fotografa in pose osé per ricattare l’uomo

Condividi la notizia:

Polizia

Polizia

Caserta – Sequestra la sua ex moglie e il nuovo compagno, li fotografa e poi ricatta lʼuomo, un assessore di un comune nel Beneventano. È successo in provincia di Caserta.

L’uomo  59 anni, è finito in manette con l’accusa di sequestro di persona, violenza privata, estorsione, lesioni e maltrattamenti.

Avrebbe sequestrato la donna e il suo amante, sembra per punire la ex, “colpevole” d’avere intrapreso la nuova relazione. Li ha fotografati in pose compromettenti per poi utilizzare gli scatti, ricattando l’assessore. 

Tutto è partito dal ritrovamento di foto in cui era ritratto l’assessore. Dopo un iniziale imbarazzo, ha raccontato alla polizia di essere stato costretto a mettersi in pose compromettenti e farsi fotografare. Ha spiegato d’essere stato sequestrato e avere subito violenze e minacce. Schiaffi, calci e pugni. 

 Le foto sono state usate per ricattarlo e costringerlo a pagare cinquemila euro. Pochi il 59enne, tanto che gli scatti sono stati inviati per rovinare la reputazione dell’uomo e per ottenere 200mila euro. Pure la donna, oltre alle foto, è stata costretta a subire violenze, calci e pugni. 


Condividi la notizia:
15 marzo, 2019

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR