Gamboni-infissi-infissi-nov-2017

--
Caffeina-Stagione-Teatrale-580x60
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Lampedusa - Il comandante dell'imbarcazione Pietro Marrone è stato convocato in caserma

Sequestrata la nave Mare Jonio, migranti fatti sbarcare

Condividi la notizia:

I migranti salvati dalla ong Mediterranea

I migranti salvati dalla ong Mediterranea

Lampedusa – Sequestrata la nave Mare Jonio, ferma davanti alle coste di Lampedusa con 48 migranti a bordo. I migranti sono stati fatti sbarcare. 

La nave Mare Jonio è entrata nel porto di Lampedusa scortata dalla guardia di finanza, che ha sequestrato la nave e fatto sbarcare i 48 migranti che erano a bordo.

Scendendo dall’imbarcazione, i migranti hanno urlato: “Liberté, liberté”.

Ieri la procura di Agrigento aveva aperto un fascicolo a carico di ignoti per favoreggiamento dell’immigrazione clandestina.

Oggi in mattinata il comandante della nave Pietro Marrone è stato convocato in caserma. Marrone si è recato in caserma accompagnato dall’armatore Beppe Caccia e dal deputato di Sinistra italiana Erasmo Palazzotto.

Il presidente del consiglio Giuseppe Conte è intervenuto sulla vicenda in aula al senato. “No agli sbarchi indiscriminati del passato – ha detto –. Sul tema dei migranti il governo ha una chiara linea politica che può piacere o essere opinabile. Diversi indirizzi politici sono stati espressi in passato, noi non possiamo che giudicarli insoddisfacenti: il concetto di accoglienza è diverso da quello di sbarco. Consentire sbarchi indiscriminati senza limiti non equivale a offrire accoglienza”. 

Anche il ministro dell’Interno Salvini ha commentato a Radio radio gli sviluppi riguardanti la nave Mare Jonio: “Ho informazioni, faccio il ministro: è certo che questa imbarcazione non abbia soccorso naufraghi che rischiavano di affogare ma sia inserita in un traffico di esseri umani, organizzato, concordato e programmato”. 


Condividi la notizia:
20 marzo, 2019

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR