--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Viterbo - Elvira Fatiganti (UilTucs), Donatella Ayala (Filcams Cgil) e Aldo Pascucci (Fisascat-Cisl) commentano la firma per l'appalto della vigilanza privata al pronto soccorso

“Servizio di portierato: raggiunto l’accordo e tutelati i 24 lavoratori”

Condividi la notizia:

Viterbo - Elvira Fatiganti, Donatella Ayala e Aldo Pascucci

Viterbo – Elvira Fatiganti, Donatella Ayala e Aldo Pascucci

Viterbo – (p.p.) – “Servizio di portierato: raggiunto l’accordo e tutelati i 24 lavoratori”. C’è soddisfazione nelle parole di Elvira Fatiganti (UilTucs), Donatella Ayala (Filcams Cgil) e Aldo Pascucci (Fisascat-Cisl). La battaglia sindacale per l’appalto della vigilanza privata – servizio di portierato – è stata portata a termine e sono stati tutelati i dipendenti, tutti, così come i loro diritti acquisiti.

“I 24 lavoratori – dicono Fatiganti, Ayala e Pascucci -, disponibili come servizi fiduciari, passeranno con la nuova azienda, la Gsa. Il 28 dicembre, scorso, il direttore generale della Asl Donetti aveva firmato la delibera esecutiva con l’aggiudicamento dell’appalto alla nuova ditta; c’è, però, voluto un po’ di tempo perché avvenisse il passaggio, visto che l’azienda uscente ha fatto ricorso. All’incontro era presente il dottor Firmani per la Asl.

Abbiamo firmato l’accordo per cui i lavoratori, con tutti i diritti acquisiti e con i livelli di retribuzione mantenuti, passeranno con la nuova azienda”. 

Per tutti si chiude una situazione che teneva i lavoratori “in stand-by, visto che finché non si ratifica ogni cosa, non si sa mai come può finire e se l’azienda entrante abbia la volontà di mantenerli tutti. C’era quindi molta preoccupazione e, invece, quelli che fanno parte dell’appalto della Asl sono entrati in toto, proprio come prevedeva il capitolato. Sono stati tutelati tutti e 24 e quindi salvaguardati i livelli occupazionali. Dal primo aprile, passano quindi con la nuova azienda.

Ci riteniamo soddisfatti, perché ora sanno quale sarà il loro futuro, sempre in attesa del bando regionale che ci sarà probabilmente a fine anno”.

Infine annunciano: “Abbiamo già chiesto – concludono Fatiganti, Ayala e Pascucci – un incontro alla direzione territoriale del lavoro per quanto riguarda le guardie giurate della Asl e, anche in questo caso, Cgil, Cisl e Uil si batteranno per garantire per tutti i livelli occupazionali con i diritti acquisiti”.


Condividi la notizia:
2 marzo, 2019

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR