- Viterbo News – Viterbo Notizie – Tusciaweb – Tuscia News – Newspaper online Viterbo – Quotidiano on line – Italia Notizie – Roma Notizie – Milano Notizie – Tuscia web - http://www.tusciaweb.eu -

Sorpreso con 81 grammi di hashish e un bilancino, condannato

Condividi la notizia:
  • Tweet [1]
  • [2]
  • [3]

Viterbo - Tribunale - Carabinieri [4]

Viterbo – Tribunale – Carabinieri

Viterbo – Trovato in possesso di 81 grammi di hashish e di un bilancino di precisione, viene arrestato e finisce a processo per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

Ascoltato nei giorni scorsi in aula il maresciallo che, insieme ad altri colleghi, ha fermato e condotto in caserma l’imputato. Il giudice Elisabetta Massini, al termine della discussione, ha condannato l’imputato a 7 mesi di reclusione. 

L’episodio sarebbe avvenuto a Viterbo nel 2017. “Abbiamo notato l’imputato in macchina – ha detto il maresciallo in aula –. Appena ci ha visto passare è andato a parcheggiare. Abbiamo così deciso di controllare il soggetto che nel frattempo era entrato in un bar lì vicino. Abbiamo notato che l’imputato è entrato nel bar e si è seduto a un tavolino. Era solo. A un certo punto ha messo la mano dietro un armadietto”. 

A quel punto il maresciallo e i colleghi sono intervenuti e hanno trovato l’uomo in possesso di 21 grammi di hashish. 

Il maresciallo ha poi aggiunto che l’imputato li ha portati in un’abitazione, diversa da quella di residenza, dove le forze dell’ordine hanno trovato altra sostanza stupefacente.

“L’imputato è stato collaborativo – ha aggiunto il maresciallo nella sua testimonianza -.  Ci ha portato in un’abitazione e lui stesso ci ha consegnato altri 37 grammi di hashish. In più noi abbiamo trovato altri grammi di sostanza stupefacente per un totale di 81 grammi di hashish. Abbiamo trovato anche un bilancino di precisione”.

Dal racconto è emerso che alcune dosi trovate in casa erano confezionate e avevano il prezzo di vendita indicato sopra. 

Al termine della testimonianza l’accusa ha chiesto per l’imputato 8 mesi di reclusione. Per il pm infatti l’imputato sarebbe responsabile di spaccio, essendo state trovate le dosi già pronte per la vendita e il bilancino di precisione. 

Per la difesa invece nessuna prova di spaccio, ma solo di assunzione, sarebbe emersa durante il processo e pertanto l’avvocato ha chiesto per l’imputato l’assoluzione o in alternativa il minimo della pena.

Il giudice Elisabetta Massini al termine della discussione ha ritenuto l’imputato responsabile e lo ha condannato alla pena di mesi 7 di reclusione. 

Maurizia Marcoaldi


Condividi la notizia:
  • Tweet [1]
  • [2]
  • [3]
  • Tweet [1]
  • [2]
  • [3]