--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Viterbo - Comune - In quinta commissione (gestione delle società) la richiesta di FdI al consigliere per arrivare alla decadenza del cda, dopo che il presidente Salvatore Parlato è finito ai domiciliari

“Talete, Giuseppe Fraticelli si dimetta”

di Giuseppe Ferlicca

Bassano-Presepe-19-560x60

Condividi la notizia:

Giuseppe Fraticelli

Giuseppe Fraticelli

Viterbo – “Talete, Giuseppe Fraticelli si dimetta”. A chiederlo, ieri in quinta commissione (gestione delle società comunali), Fratelli d’Italia. Riunione convocata per discutere delle possibili ripercussioni sulla società idrica, dopo che il presidente Salvatore Parlato è finito ai domiciliari per la vicenda Crea.

Fraticelli dovrebbe lasciare per favorire la caduta dell’intero cda e formarne uno nuovo, questa la tesi.

Seppure c’è chi sussurri come la richiesta sia solo un altro tassello nell’intricata crisi in comune, che vede vede contrapposti FdI a Lega. Adesso, pure Forza Italia, partito di riferimento di Fraticelli. Adesso pure gli azzurri possono entrare in gioco. Sempre che l’interpretazione sia corretta.

Comunque, pure senza tirare in ballo le vicende di palazzo dei Priori, quello che ruota attorno alla società idrica è già complesso.

In commissione, Giacomo Barelli (Viva Viterbo) ha fatto notare come anche Stefania Pierini, altra componente cda e vice presidente, dovrebbe lasciare l’incarico.

A Barelli non è andato giù che Pierini non si sia presentata in commissione, ma in ogni caso, se l’obiettivo è nominare un nuovo consiglio d’amministrazione, servono anche le sue di dimissioni. O quelle di Parlato.

La decadenza scatta quando due componenti su tre lasciano.

Si capirà meglio, quale sia la linea dell’amministrazione comunale, giovedì in consiglio. Perché il sindaco Arena non era presente alla riunione, c’era solo l’assessore alle Partecipate Enrico Maria Contardo.

Così, solo tante domande e poche risposte. Non solo dall’opposizione. Tanto che è stato votata all’unanimità la richiesta al primo cittadino di riferire con urgenza dopodomani, prima della seduta di consiglio. A quella, dovrebbe prendere parte.

Giuseppe Ferlicca


Articoli: Erbetti (M5s): “Il sindaco sfiduci il cda di Talete” – Ciambella e Minchella (Pd): “Quinta commissione, il sindaco diserta l’incontro come consuetudine”


Condividi la notizia:
12 marzo, 2019

    • Altri articoli

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR