--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Tribunale - Viterbo - Imputato un pensionato "capace di intendere e di volere" - Ha patteggiato cinque mesi e dieci giorni

Dà “spettacolo” davanti a una sedicenne, condannato per atti osceni

Condividi la notizia:

Viterbo - Un'aula del tribunale

Viterbo – Un’aula del tribunale

Viterbo – Anziano dà “spettacolo” davanti a una minorenne, condannato per atti osceni. Imputato un pensionato “capace di intendere e di volere”

Vittima una ragazza di sedici anni, davanti alla quale l’anziano, un pensionato di 78 anni, si sarebbe esibito nel bar di proprietà della madre della giovane.

Denunciato per atti osceni in luogo pubblico, l’uomo è stato sottoposto a perizia psichiatrica, disposta dal tribunale su richiesta della difesa. 

Nonostante l’età avanzata e qualche acciacco, però, secondo la consulente Cristiana Morera, che ha illustrato ieri le sue conclusioni al giudice Silvia Mattei, il 78enne sarebbe in grado di intendere e di volere. 

Il processo si è chiuso con un patteggiamento, rito che prevede lo sconto di un terzo della pena. Per il pensionato al vicenda giudiziaria si è chiusa con una condanna a 5 mesi e 10 giorni di reclusione, con sospensione della pena. 


Condividi la notizia:
20 aprile, 2019

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR