Gamboni-infissi-infissi-nov-2017

--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Economia - Successo per l’azienda di Gallese produttrice ed esportatrice di spalmabili a base di cacao e nocciole biologiche della Tuscia

Deangelis srl prima classificata al Premio welfare index

Condividi la notizia:

Deangelis srl prima classificata al Premio welfare index

Deangelis srl prima classificata al Premio welfare index

Deangelis srl prima classificata al Premio welfare index

Deangelis srl prima classificata al Premio welfare index

Deangelis srl prima classificata al Premio welfare index

Deangelis srl prima classificata al Premio welfare index

Viterbo – Riceviamo e pubblichiamo – Il segreto sta nella famiglia. Grande, numerosa, allargata. Perché un’azienda ben gestita è come una famiglia, specie se i titolari sono tre fratelli e i lavoratori sono dipendenti con figli.

È così per l’azienda Deangelis Srl di Gallese (Vt), titolare del marchio Deanocciola, produttrice ed esportatrice di spalmabili a base di cacao e nocciole biologiche di esclusiva provenienza dalla Tuscia.

La Deangelis srl si è piazzata al primo posto in occasione del Premio welfare index Pmi 2019 categoria artigianato grazie ad iniziative di welfare aziendale e a progetti per la tutela della sicurezza e del benessere dei dipendenti.

E’ la bella storia di un’impresa artigiana viterbese che ha saputo fare delle politiche di welfare il proprio punto di forza, tanto da ottenere il prestigioso riconoscimento di Confartigianato.

Manuela, Rachele e Massimiliano De Angelis sono tre fratelli, tutti molto giovani, che danno lavoro a trenta dipendenti che realizzano ogni giorno prodotti alimentari di qualità in un ambiente familiare dove si vivono relazioni autentiche.

“L’obiettivo che la nostra azienda si è sempre posta strutturando una politica di welfare condiviso – spiega Rachele, rappresentante legale della Deangelis srl – è soprattutto quello di migliorare la soddisfazione dei dipendenti. In questo senso, sicuramente i nostri collaboratori si rendono conto che la nostra azienda ha un approccio umano e che il clima aziendale è sereno. Tutto ciò aiuta a creare una bella squadra di lavoro affiatata. Siamo una famiglia, tutti insieme”.

Deangelis srl ha sviluppato una politica di welfare aziendale attraverso un progetto nato per rispondere alle principali esigenze dei propri collaboratori.

“Considerato l’elevato numero di dipendenti con figli, ci siamo concentrati sul tema della work-life balance, ovvero la capacità di bilanciare in modo equilibrato lavoro e vita privata – aggiunge Manuela De Angelis, General Manager dell’azienda –. Abbiamo scelto la flessibilità oraria e lo smart-working superando la rigidità dell’orario lavorativo. Abbiamo introdotto regole più flessibili rispetto a quanto previsto dal contratto collettivo nazionale con particolare attenzione alle esigenze delle neo-mamme aumentando il livello di engagement dei dipendenti e migliorando la loro retention”.

Inoltre, tra le iniziative a supporto della genitorialità, l’impresa del marchio Deanocciola riconosce una settimana di congedo parentale ai neo-papà e una polizza assicurativa integrativa per tutti i dipendenti. Con questi presupposti, Deangelis srl non poteva non piazzarsi sul gradino più alto del podio del Premio welfare index Pmi 2019, consegnato nelle mani di Rachele De Angelis lo scorso 26 marzo dal segretario generale di Confartigianato Cesare Fumagalli.

“Pensiamo che la qualità del lavoro sia importante tanto quanto quella dei nostri prodotti – commenta Massimiliano De Angelis – e che la cura delle relazioni interpersonali con clienti e collaboratori sia alla base di ogni business. Il nostro è un team molto affiatato, costruito nel corso degli anni, all’interno del quale ogni persona sa di far parte di una squadra che ha obiettivi comuni e condivisi. La nostra forza è lavorare in un clima sereno e collaborativo dove ognuno si sente libero di dare il proprio personale contributo alla crescita aziendale e allo sviluppo dei prodotti. Crediamo nel valore delle nostre risorse umane e nella valorizzazione dei talenti perché ci piace scommettere più sulle persone e che sulle strategie”.

Deangelis srl ha una lunga tradizione di famiglia, che inizia nei primi anni sessanta con la coltivazione di un piccolo noccioleto alle falde dei Monti Cimini e arriva fino ai giorni nostri con la fondazione dell’azienda e la creazione del marchio Deanocciola, specializzato nella produzione di creme spalmabili biologiche per intolleranti. Questa scelta innovativa, che ha anticipato di molto le future esigenze di migliaia di consumatori, ha fatto sì che nel corso degli anni questa impresa diventasse un vero e proprio punto di riferimento per il mercato vegan e bio.

Tutto il ciclo produttivo avviene all’interno del modernissimo stabilimento di produzione di 2000 mq – con 4 linee produttive che permettono di raggiungere quantitativi giornalieri di circa 50.000 unità -, dove operai e tecnici altamente specializzati monitorano continuamente i processi produttivi garantendo i più alti standard qualitativi.

Deangelis srl è leader nella realizzazione di prodotti Private Label ed è in grado di creare o riprodurre ricette personalizzate soddisfacendo le richieste di tutti i clienti. L’azienda vanta importanti collaborazioni con i maggiori food brands del settore bio e le più note catene della Gdo e del settore Horecasia in Italia che all’estero. Tutti i processi produttivi aziendali sono intimamente legati alla manualità e all’artigianalità: per questo motivo i De Angelis tengono ad essere considerati industriali artigiani, dato che è proprio grazie a questa peculiarità che riescono a preservare un rapporto più sincero col prodotto finale e con i loro clienti.

Welfare Index Pmi, promosso da Generali Italia insieme a Confartigianato, Confindustria, Confagricoltura e Confprofessioni, per il quarto anno ha analizzato il livello di welfare in 4561 piccole medie imprese italiane di tutte le dimensioni (da meno di 10 fino a 1000 dipendenti) superando nei tre anni le 15mila interviste.

Sono state prese in esame dodici aree: previdenza integrativa, sanità integrativa, servizi di assistenza, polizze assicurative, conciliazione vita-lavoro, sostegno economico, formazione, sostegno all’istruzione di figli e familiari, cultura e tempo libero, sostegno ai soggetti deboli, sicurezza e prevenzione, welfare allargato al territorio e alle comunità.

Il dato fondamentale emerso nel 2019 è il salto di qualità intervenuto nelle imprese che hanno saputo dotarsi di politiche di welfare come progetto aziendale, con una crescita delle imprese molto attive dal 14,4% al 19,6% (+36%). Welfare Index 2019 mette in evidenza che il welfare aziendale non è solo appannaggio delle grandi imprese, ma in questi anni è riuscito a rompere la barriera dimensionale, diffondendosi anche nelle piccole e microimprese, tra cui la crescita è stata particolarmente veloce, e in questi tre anni la quota delle molto attive è più che raddoppiata.

Confartigianato Viterbo


Condividi la notizia:
9 aprile, 2019

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR