--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Politica - Nominato da Bacocco dopo le dimissioni di Martina Salza

Forza Italia, Vincenzo Petroni coordinatore comunale a Sutri

Condividi la notizia:

Vincenzo Petroni

Vincenzo Petroni

Sutri – Riceviamo e pubblichiamo – Il coordinatore provinciale Dario Bacocco, preso atto delle dimissioni di Martina Salza, che ringrazia per il lavoro fin qui svolto, ha deciso di nominare quale coordinatore comunale di Sutri l’amico Vincenzo Petroni, già sindaco di Sutri per dieci anni e da molti anni impegnato in una politica al servizio della propria comunità.

Il nuovo coordinatore comunale ha sin da subito organizzato una squadra che lo affiancherà nel nuovo ruolo assegnatogli; della squadra faranno parte Girolamo ed Angelo Palombi, Antonio Oriente, Giuseppe Tonetti e Roberto Zocchi.

Da parte nostra siamo certi che l’esperienza politica di Petroni, unitamente a quella degli altri amici di Sutri, rappresenti un valore aggiunto sia per Sutri che per Forza Italia e che l’azione messa in campo dal coordinamento provinciale sia la carta vincente per un maggior radicamento del nostro partito sul territorio, anche in vista delle prossime ed imminenti elezioni europee, ma anche per coinvolgere ed attrarre verso Forza Italia tante persone di estrazione moderata, che riconoscono nel nostro movimento importati valori morali e politici, tra cui l’importanza della famiglia, del lavoro e della sicurezza dei cittadini.

A Vincenzo Petroni formuliamo i migliori auguri per un proficuo e brillante lavoro.

Dario Bacocco
Coordinatore provinciale Forza Italia di Viterbo


Condividi la notizia:
10 aprile, 2019

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR