Gamboni-infissi-infissi-nov-2017

--
Caffeina-Stagione-Teatrale-580x60
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Viterbo - Alvaro Ricci attacca la maggioranza 'colpevole', per lui, di non aver compreso le opportunità derivanti dallo sblocco del patto di stabilità

“I miei emendamenti bocciati solo perché fatti da un consigliere d’opposizione”

Condividi la notizia:

Alvaro Ricci

Alvaro Ricci

Viterbo – “I miei emendamenti bocciati solo perché fatti da un consigliere d’opposizione”. Alvaro Ricci attacca la maggioranza ‘colpevole’, per lui, di non aver compreso le opportunità derivanti dallo sblocco del patto di stabilità. A sorprenderlo è sopratutto la Lega.

“Condivido – spiega Ricci – poco o nulla della manovra finanziaria 2019 fatta dal governo Lega-Cinque stelle, ma di una cosa gli va dato atto e cioè l’allentamento delle rigide regole del patto di stabilità, che consentono ai comuni, con i bilanci in ordine, di contrarre mutui e fare investimenti. Un vero tocca sana per le asfittiche casse degli enti locali. Fare investimenti significa migliorare la qualità della nostra città e dare fiato all’economia e all’occupazione.

È su questa opportunità che che ho basato la copertura economica degli otto emendamenti presentati al bilancio comunale”.

Ricci spiega: “L’unica strada prcorribile è quella degli investimenti. Coi soldi provenienti dalla tassa di soggiorno, non ci si possono fare le strade o tappare le buche, ma solo interventi finalizzati al sostegno del turismo a iniziare dal recupero del patrimonio storico artistico e culturale.

Ho proposto dunque di destinare 270mila annui per contrarre mutui che avrebbero consentito di far partire già da questo anno altrettanti cantieri per un valore di quasi 4 milioni di euro.

Questi gli interventi proposti che hanno avuto il parere positivo sia tecnico che contabile e quello dei revisori dei conti a dimostrazione della loro correttezza procedurale”.

Nel dettaglio, “si tratta – continua il consigliere comunale del Pd – della realizzazione, previa ristrutturazione, dei locali sotto i portici di palazzo dei Priori da destinare a museo multimediale della macchina di Santa Rosa, dell’accessibilità e visibilità della torre civica; del restauro e della riqualificazione delle sale poste al piano nobile di Palazzo dei Priori, del recupero e ristrutturazione della chiesa dei Carmelitani Scalzi (ex corte d’assise) a piazza Fontana grande.

Ancora, la ristrutturazione, messa in sicurezza e allestimento del museo civico, il risanamento e restauro conservativo delle fontane monumentali, l’implementazione servizi igienici e realizzazione di bagni e bar al teatro dell’Unione con conseguente abbattimento delle barriere architettoniche Infine, la realizzazione del parco termale del Bullicame.

Credo che la valenza di quanto proposto sia fuori discussione e l’imbarazzo di alcuni consiglieri di maggioranza a bocciare questi emendamenti è stato palese”.

C’è stata, però, un’eccezione. “È stato accolto, grazie al parere favorevole del sindaco, l’emendamento per il finanziamento del parco del Bullicame e per questo lo ringrazio, anche se mi sarei aspettato lo stesso atteggiamento anche sugli altri, sui quali a chiacchiere erano tutti d’accordo ma non nei fatti.

Probabilmente avevano un unico ma grande problema, un difetto d’origine, provenivano da un consigliere d’opposizione. Che la Lega abbia ritenuto di non cogliere questa opportunità che il suo governo offre, mi sembra paradossale. L’unica spiegazione è che non l’abbiano capita. Peccato – conclude Ricci – la città ha perso una grande occasione”.  


 – Ricci (Pd):  “Mezzo milione per le fontane storiche, poi torre civica visitabile e parco termale”


Condividi la notizia:
15 aprile, 2019

    • Altri articoli

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR