--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Viterbo - Giovedì 18 aprile alle 15 la presentazione in via Saffi nella sala conferenze della Provincia

Il dossier statistico immigrazione

Condividi la notizia:

Viterbo - Via Saffi

Viterbo – Via Saffi

Viterbo – Il dossier statistico immigrazione.

Giovedì 18 aprile alle 15 in via Saffi nella sala conferenze della provincia la presentazione del dossier statistico immigrazione.

Dopo il saluto delle autorità è previsto l’intervento “La Rete Scuole Migranti Tuscia” di Cecilia Campaniello, coordinatrice Rsmt.

Poi “Quale futuro senza integrazione? Le sfide disattese” di Luca Di Sciullo, presidente del Centro Studi e Ricerche Idos. Quindi “Il ruolo della mediazione interculturale” Lukusa Tshiela, mediatrice interculturale, Associazione interculturale Sans Frontière; “Lingua italiana per i diritti sociali: dalla scuola al lavoro” di Riccardo Gualdo, Professore ordinario di linguistica italiana dell’Università degli Studi della Tuscia; “Corsi gratuiti d’italiano per migranti. Riflessioni e nuovi orizzonti” di Pamela Masala, insegnante volontaria CDS Tuscia

Infinr il dibattito. Modera
Chiara De Carolis, CSV Lazio-Centro per i Servizi del Volontariato

Il dossier statistico immigrazione, alla sua 28esima edizione, è il rapporto socio-statistico che vanta la più lunga serie ininterrotta di pubblicazioni annuali sul fenomeno migratorio in Italia.

La convinzione di fondo è che la lezione dei numeri, sia effettivamente in grado di acuire e semmai di correggere il nostro sguardo sulla realtà, con l’effetto di modificare, rendendolo umanamente più maturo, anche il nostro modo di vivere e di relazionarci al mondo, agli altri e a noi stessi.

E come si interroga Remoti: l’obiettivo del nostro tempo può essere una mera coesistenza?

La risposta per la Rete Scuole Migranti della Tuscia è no e quindi occorre lavorare sugli strumenti per l’inclusione sociale e creare spazi di condivisione e confronto

Rete Scuole Migranti Tuscia


Condividi la notizia:
17 aprile, 2019

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR