--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Cronaca - Lo annuncia il comandante provinciale Emanuele Pianese - Per l’estate 2019 previsti anche quelli marittimi di Montalto di Castro e Tarquinia

“Lago di Bolsena, anche quest’anno c’è il presidio acquatico dei vigili del fuoco”

di Michele Mari
Condividi la notizia:

Il comandante provinciale dei vigili del fuoco Emanuele Pianese

Il comandante provinciale dei vigili del fuoco Emanuele Pianese

Un mezzo dei vigili del fuoco

Un mezzo dei vigili del fuoco

Viterbo – “Lago di Bolsena, confermato il presidio acquatico dei vigili del fuoco”. Il comandante provinciale dei vigili del fuoco di Viterbo Emanuele Pianese annuncia che per l’estate 2019 è stata confermata l’organizzazione del presidio di salvamento acquatico dei pompieri sul lago di Bolsena insieme ai presidi marittimi di Montalto di Castro e Tarquinia.

Abbiamo avuto una riunione in prefettura recentemente – continua il comandante dei vigili del fuoco di Viterbo sul presidio del lago di Bolsena – e nei prossimi giorni verrà convocata un’altra per la stipula della convenzione con i comuni. Il primo incontro è servito per definire la convenzione, analoga a quella dello scorso anno, e per trovare un accordo con i comuni intorno al lago che sono interessati al progetto. Noi siamo molto contenti e disponibili di mettere in campo questo importante servizio“.

Quindi a parte le procedure e gli atti amministrativi, il presidio di salvamento acquatico sul lago di Bolsena è confermato anche per quest’anno. Analoga convenzione, analogo servizio e tempistica.

Ci saranno sul lago un gommone e tre operatori – aggiunge Pianese –. Sarà praticamente lo stesso servizio dello scorso anno“.

Sul lago di Bolsena, nei fine settimana di luglio e di agosto, ci sarà un’imbarcazione con tre operatori a bordo dei vigili del fuoco. Nello specifico un sommozzatore o un soccorritore acquatico o fluviale, un patentato nautico di secondo livello e un soccorritore di superficie con abilitazione di autosoccorso in acqua che potrà intervenire anche in caso di incendio a bordo di natanti.

Il progetto, nato lo scorso anno dall’interessamento del prefetto Giovanni Bruno e dei sindaci dei comuni intorno al bacino, sarà itinerante: da Bolsena a Capodimonte, da Gradoli a Grotte di Castro, da Marta a Montefiascone e San Lorenzo Nuovo.

I vigili del fuoco inoltre allestiranno per la stagione estiva 2019 anche due presidi marittimi con le moto d’acqua: uno a Montalto di Castro e l’altro a Tarquinia.

“Lo scorso anno – conclude il comandante dei vigili del fuoco – i presidi marittimi erano tre mentre quest’anno saranno due: uno fisso a Montalto di Castro e l’altro oscillerà tra Tarquinia e Pescia Romana. Quindi per la prossima stagione estiva ci saranno in tutto tre presidi acquatici: due marittimi e quello sul lago di Bolsena”.

Michele Mari


Condividi la notizia:
9 aprile, 2019

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR