--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Montefiascone - Il consigliere Luciano Cimarello (La città nuova) durante il consiglio comunale di venerdì – L’opposizione al momento della votazione è uscita dall’aula

“Lavori pubblici, il piano triennale è illegittimo”

Condividi la notizia:

Montefiascone - Il consigliere comunale Luciano Cimarello

Montefiascone – Il consigliere comunale Luciano Cimarello

Montefiascone – “Lavori pubblici, il piano triennale è illegittimo”. Il consigliere Luciano Cimarello (La città nuova) sul piano triennale dei lavori pubblici durante il consiglio comunale di venerdì approvato dalla maggioranza con dieci voti a favore mentre l’opposizione non ha partecipato alla votazione uscendo dall’aula.

“Il programma triennale – ha detto il capogruppo de La città Nuova Luciano Cimarello – è palesemente illegittimo e in contrasto con la normativa vigente, in particolare con il decreto ministeriale infrastrutture e trasporti del 16 gennaio 2018 numero 14. All’articolo tre comma nove si stabilisce che i lavori tra i centomila e un milione di euro inseriti nel programma triennale, devono avere la preventiva approvazione dello studio di fattibilità tecnica, economica e finanziaria. Per cui se non c’è lo studio di fattibilità l’opera non può essere inserita”.

“Proprio per l’illegittimità dell’atto – ha aggiunto Luciano Cimarello – non partecipiamo alla votazione”.

“Non è cosi, il decreto non dice questo – ha replicato l’assessore ai lavori pubblici Massimo Ceccarelli -, la maggior parte delle opere hanno lo studio di fattibilità e alcune non ce le hanno perché sono in rapporto a finanziamenti che potrebbe essere progressivi”.

Precedentemente l’assessore ha illustrato il piano in cui sono inseriti molti progetti per il triennio 2019 al 2021, come il miglioramento sismico delle scuole, l’illuminazione dei monumenti storici, il restauro dei fontanili, la realizzazione di due campi da tennis, i nuovi ingressi del paese e il porto galleggiante. Quest’ultimo progetto, come detto dall’assessore, sarà realizzato nel 2021.

Ha replicato Augusto Bracoloni (Lega): “È un libro dei sogni. Dopo tre anni devo capire che cosa ha fatto l’amministrazione. State prendendo in giro i cittadini” mentre Giulia De Santis ha tuonato “si tratta di spot pubblicitari”.

Al momento della votazione l’opposizione, come annunciato, composta dai consiglieri Luciano Cimarello, Giulia Moscetti, Giula De Santis (La città nuova, Rosita Cicoria (M5s) e Augusto Bracoloni (Lega) è uscita dall’aula.

Molte le critiche dai banchi della maggioranza come l’assessore Fabio Notazio che ha apostrofato i consiglieri uscenti come “attori”.

La maggioranza ha approvato il piano triennale dei lavori pubblici con dieci voti a favore.

Michele Mari


Condividi la notizia:
25 aprile, 2019

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR