--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Tarquinia - Al lido la festa dei dieci anni del partito di Salvini nella Tuscia - Alessandro Giulivi fa gli onori di casa

“L’Italia vota Lega perché i cittadini rivogliono la bandiera e l’onore di essere italiani”

di Daniele Aiello Belardinelli
Condividi la notizia:


Tarquinia – “L’Italia vota Lega perché i suoi cittadini rivogliono la bandiera e l’onore di essere italiani”. Grande festa a Tarquinia lido ieri sera per il decennale della Lega nella Tuscia, con il candidato sindaco Alessandro Giulivi padrone di casa.

Delegazioni da vari comuni, amministratori locali e sostenitori si sono dati appuntamento al camping Tuscia tirrenica per celebrare l’anniversario e accogliere i senatori Alberto Bagnai, William De Vecchis, Toni Iwobi, Massimiliano Romeo e Umberto Fusco. Tra i presenti il prefetto di Viterbo Giovanni Bruno, il presidente del consiglio comunale di Viterbo Stefano Evangelista e il sindaco di Monte Romano Maurizio Testa. Ci sono anche il vicesindaco di Viterbo Enrico Contardo e la consigliera comunale a palazzo dei Priori Ombretta Perlorca. Assieme a lei anche i consiglieri Andrea Micci e Stefano Caporossi.


Il prefetto Giovanni Bruno alla festa dei dieci anni della Lega

Tarquinia – Il prefetto Giovanni Bruno alla festa dei dieci anni della Lega


“L’Italia vota Lega perché i suoi cittadini rivogliono la bandiera e l’onore di essere italiani. Questi valori – dice Giulivi –  sono rispecchiati solo dalla Lega. Non ci sono altri partiti che li rispecchiano. Il voto alle amministrative e alle europee è importante. L’Italia si cambia, cambiando l’Europa. Se non si cambia l’Europa, l’Italia non cambia. Dobbiamo rimettere a loro posto i sindaci che credono alla patria, all’onore, all’Italia. Iniziamo a creare questo tessuto. Il 26 maggio può essere una data storica. Perché la Lega va in Europa e può dettare le sue regole, che sono quelle italiane e non quelle della Francia o della Germania”.


Multimedia – Fotogallery: I dieci anni della Lega nella Tuscia – Video: La festa della Lega a Tarquinia

 – Dieci anni di Lega…


Un caloroso applauso ha salutato l’intervento di Giulivi. Prima dell’ex primo cittadino hanno preso la parola alcuni senatori, introdotti dal collega Fusco.


Tarquinia - Alessandro Giulivi

Tarquinia – Alessandro Giulivi


“Ho scelto la Lega perché per tanti anni mi sono occupato della questione Europea – afferma Bagnai – Ho organizzato molti convegni, dove venivano tanti politici che si dividevano in due. Quelli di sinistra, in prima fila, sapevano già tutto. E poi c’era Salvini, che si metteva lì e ascoltava. E questa cosa mi impressionava. Capire come stanno le cose lo ha aiutato. Così a distanza di 5 anni dalle ultime europee, oggi c’è la coda per venire con la Lega”. Il 26 maggio è un’occasione da non fallire. “Un’occasione per rirendere in mano il vostro territorio affidandolo a politici che sono espressione di una cultura amministrativa, quella della Lega, riconosciuta di eccellenza. – prosegue il senatore -. Ma è anche un’occasione per riequilibrare i rapporti di forza politici a livello nazionale e internazionale. Quando avrete votato Giulivi, ricordate di votare alle Europee per spingere la Lega. Lì si conterà la forza grazie alla coerenza e alla lealtà di Matteo Salvini, per impostare un nuovo passo come ci richiedono i cittadini”.

Gli fa eco il capogruppo al senato Romeo. “Sono dieci anni d’impegno sul territorio – dichiara -. Non si è ancora vinto nulla. Occorre impegnarci per sostenere Giulivi a Tarquinia. Non facciamo promesse che non possiamo mantenere. La Lega è diversa perché quello che dice, lo fa”.


Tarquinia - Umberto Fusco

Tarquinia – Il senatore Umberto Fusco


Sposta poi l’attenzione sull’immigrazione. “Ci avevano detto che non si poteva fermare. Che era un fenomeno epocale. Che era impossibile cercare di fermare queste ong. Che questa immigrazione era una risorsa – evidenzia Romeo -. Poi alla fine gli abbiamo fatto vedere noi che sono una risorsa gli immigrati che lavorano, s’impegnano e rispettano le regole. Chi delinque torna a casa sua e anzi non lo facciamo neanche sbarcare. Andiamo ad aiutarli a casa loro. Da buon cristiano dico che ho nostalgia della chiesa delle missioni di quando andava là ad aiutare le persone. Non come adesso che se non sei per l’immigrazione indiscriminata sembri quasi non un buon cattolico. L’amore e la carità si esercitano anche dicendo a queste persone che stanno sbagliando. Venire qua per finire nelle mani della criminalità organizzata non è la prospettiva di vita giusta e corretta. Siamo noi con l’Europa che dobbiamo andare là per dare una mano, per lo sviluppo dell’Africa. Ricordiamolo ai falsi soccorritori che sono i primi razzisti, perché quando gli immigrati vengono qua li sfruttano”.


Tarquinia - Il senatore Toni Iwobi

Tarquinia – Il senatore Toni Iwobi


Quindi il tema delle elezioni. “La forza della Lega non è solo Salvini, ma sono militanti, i sindaci e gli amministratori locali. – sottolinea Romeo -. Il 26 maggio è importante perché ci sono due visioni a confronto. Una è rappresentata dall’Europa attuale con gli universalisti che vogliono un mondo senza confini, senza radici, con un’immigrazione indiscriminata, senza storia, dove siamo tutti omologati e uguali, diventando dei numeri. Dall’altra parte c’è chi dice, come noi, che viviamo in un mondo di libero scambio, delle merci, delle persone. La cosiddetta globalizzazione che deve essere governata. Ma deve essere un mondo dove l’identità, la storia, il senso di appartenenza hanno un significato come qui nella Tuscia. Questa è la visione che dobbiamo percorrere”. Infine sulla crisi economica. “La Lega è per fare le cose – conclude -. Per realizzare le infrastrutture, per una diversa economia. Il 26 maggio se date più forza alla Lega, date più forza all’Italia”.

Daniele Aiello Belardinelli


Condividi la notizia:
11 aprile, 2019

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR