Gamboni-infissi-infissi-nov-2017

--
Caffeina-Stagione-Teatrale-580x60
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Montefiascone - I gruppi consiliari d’opposizione (La città nuova, M5s e Lega) in un documento inviato anche al prefetto di Viterbo

 “Mancato rispetto dei regolamenti, la seduta è illegittima”

di Michele Mari

Condividi la notizia:

Montefiascone - Consiglio comunale - L'opposizione

Montefiascone – Il consiglio comunale – L’opposizione

 

Montefiascone - Il consiglio comunale - La lettura del documento presentato dalla minoranza

Montefiascone – Il consiglio comunale – La lettura del documento presentato dalla minoranza

 

Montefiascone - Il consiglio comunale

Montefiascone – Il consiglio comunale

 

Montefiascone - Il consiglio comunale - Augusto Bracoloni

Montefiascone – Il consiglio comunale – Augusto Bracoloni

Montefiascone – “Mancato rispetto dei regolamenti, la seduta è illegittima”. I gruppi d’opposizione La città nuova, M5s e Lega durante il consiglio comunale di sabato mattina.

Seduta che ha visto il presidente Luca Bellacanzone sospenderla per due volte e poi rinviarla a venerdì prossimo poiché non sarebbero stati rispettati alcuni procedimenti per l’approvazione del bilancio consultivo.

“Riteniamo che non siano state rispettate le procedure previste – si legge nel documento messo agli atti e inviato anche al prefetto di Viterbo dall’opposizione – sia dal regolamento del consiglio comunale che dal regolamento di contabilità vigente”.

La lettera è stata letta in consiglio comunale da Rosita Cicoria (M5s) a nome della minoranza.

“Non sono stati rispettati i commi 5, 6 e 7 dell’articolo 14 del regolamento di contabilità, – continua il documento a firma de La città nuova, del M5s e della Lega – come non è stato rispettato l’articolo 42 comma sette del regolamento consiliare. In particolare non abbiamo ricevuto alcun documento entro il termine stabilito della delibera di giunta ovvero entro il 24 marzo. Non è stata convocata la commissione bilancio, i documenti relativi all’ordine del giorno di questa seduta non sono stati consegnati nei termini previsti ovvero entro i quindici giorni prima della seduta. Alla data del 12 aprile non risultano ancora pubblicate sul sito istituzionale del comune le delibere di giunta relative al bilancio di previsione. Da un controllo del parere dell’organo di revisione ricevuto in data 11 aprile si evince che lo stesso riporta la data del 9 aprile e pertanto non rispetta i termini previsti”.

Tutto ciò, secondo i consiglieri Luciano Cimarello, Giulia Moscetti, Giulia De Santis (La città nuova), Rosita Cicoria (M5s), Augusto Bracoloni e Angelo Merlo (Lega) avrebbe portato all’impossibilità di svolgere il loro mandato.

“In mancanza di tale documentazione – hanno concluso dalla minoranza – noi consiglieri di opposizione ci troviamo impossibilitati alla presentazione di emendamenti agli schemi di bilancio nonché al corretto svolgimento del nostro mandato. Riteniamo che questa seduta sia illegittima per il non rispetto dei regolamenti. Questo documento sarà inviato anche all’attenzione del prefetto di Viterbo”.

Michele Mari

 

 


Condividi la notizia:
15 aprile, 2019

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR