Gamboni-infissi-infissi-nov-2017

--
Caffeina-Stagione-Teatrale-580x60
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Foggia - Il maresciallo Vincenzo Di Gennaro ha perso la vita in una sparatoria nel centro di Cagnano Varano

Il padre del carabiniere ucciso: “Il mio petto è gonfio d’orgoglio, mio figlio è morto facendo il suo dovere”

Condividi la notizia:

Sparatoria a Foggia - L'arresto di Giuseppe Papantuono - Nel riquadro: Vincenzo Di Gennaro

Sparatoria a Foggia – L’arresto di Giuseppe Papantuono – Nel riquadro: Vincenzo Di Gennaro

Sparatoria a Foggia - Il comandante dell'Arma Giovanni Nistri con il carabiniere Pasquale Casertano

Sparatoria a Foggia – Il comandante dell’Arma Giovanni Nistri con il carabiniere Pasquale Casertano

Foggia – “Sapete don Andrea il mio petto ora è gonfio d’orgoglio. Sono orgoglioso perché mio figlio Vincenzo è morto sul campo, facendo il suo dovere”. Luigi, contadino 84enne in pensione, è il padre del maresciallo dei carabinieri Vincenzo Di Gennaro, ucciso ieri in una sparatoria a Cagnano Varano, in provincia di Foggia.

Don Andrea Tirelli, parroco della chiesa di san Bernardino, è andato a trovare il signor Luigi, che gli ha confidato: “Vincenzo era amatissimo a Cagnano Varano, in tanti gli volevano bene. Adesso, però, caro don Andrea, si è fatto tardi, mi devo ritirare. Passi da me nei prossimi giorni. Voglio ricevere l’unzione degli infermi. Sapete, già soffro di cuore e dopo la morte di mia moglie e adesso pure di mio figlio, è diventato un dolore troppo grande da sopportare. E io voglio morire in pace”.

Durante la sparatoria, avvenuta intorno alle 10 di ieri nella piazza principale di Cagnano Varano, il maresciallo Di Gennaro è stato raggiunto da un fatale colpo d’arma da fuoco. Aveva 45 anni ed era in servizio nella caserma del comune. Nel conflitto a fuoco è rimasto ferito al fianco e a un braccio il carabiniere Pasquale Casertano, ricoverato all’ospedale di San Giovanni Rotondo.

La pattuglia aveva fermato durante un controllo un’auto con a bordo un pregiudicato: Giuseppe Papantuono, 64 anni. L’uomo avrebbe sparato, uccidendo il maresciallo Di Gennaro e ferito Casertano. Quest’ultimo, ieri, ha ricevuto la visita del comandante generale dell’Arma Giovanni Nistri, che ha telefonato anche al padre di Di Gennaro.


Condividi la notizia:
14 aprile, 2019

    • Altri articoli

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR