Gamboni-infissi-infissi-nov-2017

--
Caffeina-Stagione-Teatrale-580x60
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Soriano nel Cimino - Tre le delegazioni provenienti dalla Lituania, Germania e Ungheria - Un totale di 30 alunni e 6 docenti

Progetto Erasmus plus, all’istituto Ernesto Monaci gli studenti dei paesi europei

Condividi la notizia:

Soriano nel Cimino - Progetto Erasmus plus all’istituto comprensivo Ernesto Monaci

Soriano nel Cimino – Progetto Erasmus plus all’istituto comprensivo Ernesto Monaci

Soriano nel Cimino - Progetto Erasmus plus all’istituto comprensivo Ernesto Monaci

Soriano nel Cimino – Progetto Erasmus plus all’istituto comprensivo Ernesto Monaci

Soriano nel Cimino - Progetto Erasmus plus all’istituto comprensivo Ernesto Monaci

Soriano nel Cimino – Progetto Erasmus plus all’istituto comprensivo Ernesto Monaci

Soriano nel Cimino – Riceviamo e pubblichiamo – Lunedì 8 aprile alle 18,30 l’istituto comprensivo Ernesto Monaci ha accolto con immenso piacere l’arrivo di tre delegazioni provenienti dai paesi europei di Lituania, Germania e Ungheria, ciascuna composta da 10 ragazzi e due accompagnatori per un totale di 30 alunni e 6 docenti.

L’accoglienza degli studenti europei è parte integrante del progetto Erasmus plus 2018-2020 United through music – unic project, progetto europeo di durata biennale che interessa le attuali classi prime della scuola secondaria di primo grado di Soriano nel Cimino, Bomarzo, Vasanello e Gallese e che vede il nostro istituto come scuola capofila gemellata con gli istituti appartenenti alle tre nazioni suddette. Il loro soggiorno è durato dall’8 aprile al 13 aprile.

Il tema principale del progetto riguarda la musica nella sua valenza iper-educativa, fonte di sviluppo degli studenti come individui e cittadini attivi, attraverso la diffusione del patrimonio musicale europeo come mezzo di crescita personale e sociale.

L’obiettivo è la realizzazione di un database musicale online, composto da pezzi del patrimonio musicale europeo, arrangiati ed eseguiti dagli studenti, anche promuovendo le tradizioni musicali locali, con la realizzazione e l’uso di strumenti musicali, del ritmo, della voce, del corpo attraverso la danza.

Il prodotto finale sarà un inno, interamente composto dagli alunni, nelle lingue di appartenenza con un ritornello in inglese. Sono altresì messe in campo competenze matematiche e scientifiche, legate al mondo musicale e in continuità con lo studio della lingua inglese che veicola contenuti scientifici, elemento che fa già parte del nostro piano triennale dell’offerta formativa. L’intero progetto prevede l’utilizzo della lingua inglese nella comunicazione tra i quattro paesi coinvolti.

Il progetto Unic, dopo una fase iniziale di progettazione che ha coinvolto tutti gli alunni delle classi prime della scuola secondaria e l’appena conclusa fase intermedia di accoglienza, proseguirà con la mobilità dei nostri alunni verso i partner europei, dapprima verso la Lituania, dal 20 al 25 maggio, poi l’Ungheria, ad aprile 2020, infine la Germania, maggio 2020.

I giovani studenti lituani, tedeschi e ungheresi sono stati ospitati dalle famiglie di altrettanti ragazzi del nostro istituto, i cui genitori si sono messi a completa disposizione creando una vera comunità educante e rafforzando il rapporto scuola-famiglia.

Numerose sono state le attività svolte, didattiche e ricreative: i ragazzi hanno visitato luoghi di particolare interesse ed attinenti agli argomenti oggetto di questo Erasmus: auditorium Parco della musica e parco dei Mostri di Bomarzo. Tutte le uscite si sono svolte con visita guidata in inglese.

Lo scambio culturale, in virtù della valenza educativa della musica e delle scienze, ha rappresentato un’esperienza altamente formativa per tutti gli studenti. Collaborazione, amicizia e inclusione, hanno gettato le basi dei primi elementi di cittadinanza attiva ispirati ai valori della responsabilità, legalità, partecipazione e solidarietà.

Questo concetto è stato ben espresso nel discorso conclusivo del dirigente scolastico dell’istituto comprensivo di Soriano nel Cimino, dottoressa Emilia Conti, durante la festa di chiusura del progetto. “I nostri alunni hanno condiviso momenti formativi ed educativi, ma anche amicizia, collaborazione, assumendo atteggiamenti inclusivi e rispettosi della cultura e della personalità degli studenti ospiti – ha detto Emilia Conti -. Attraverso l’uso quotidiano della lingua inglese, hanno rafforzato le competenze disciplinari, ma soprattutto quelle legate alla legalità e ad una cittadinanza agita. La musica è stato lo sfondo integratore dell’intera esperienza, che ha superato barriere fisiche, culturali e linguistiche”.

Il dirigente ha aggiunto: “Un grandissimo ringraziamento va a tutti coloro che hanno consentito la realizzazione di un’indimenticabile esperienza, in modo particolare alle famiglie che si sono adoperate con grande impegno e affetto all’accoglienza degli studenti europei. Il lavoro proseguirà verso gli step successivi per raggiungere l’obiettivo principale del progetto: United through music. 

Istituto Comprensivo “Ernesto Monaci”


Condividi la notizia:
15 aprile, 2019

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR