--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Viterbo - Il presidente della regione Sardegna Christian Solinas rivolgendosi alla comunità sarda viterbese alla Mazzetta - FOTO

“Siete i migliori ambasciatori della nostra terra nel mondo”

Condividi la notizia:


Christian Solinas a Viterbo

Christian Solinas a Viterbo

Christian Solinas

Christian Solinas

Christian Solinas in comune

Christian Solinas in comune

Christian Solinas a Viterbo

Christian Solinas a Viterbo

Christian Solinas a Viterbo

Christian Solinas a Viterbo

Umberto Fusco e Christian Solinas al centro

Umberto Fusco e Christian Solinas al centro

Viterbo –  “Siete i migliori ambasciatori della nostra terra nel mondo”. Il presidente della regione Sardegna Christian Solinas all’incontro con la comunità sarda a Viterbo, la più grande d’Italia.

Nel pomeriggio di ieri il presidente della Sardegna ha visitato per la prima volta la Tuscia. Tra le varie tappe Tarquinia, Civita di Bagnoregioe Viterbo con la visita istituzionale a Palazzo dei Priori.

Poi Christian Solinas ha incontrato la comunità sarda viterbese, la più grande d’Italia, nei locali della Mazzetta della chiesa Santa Maria della Grotticella insieme alle autorità civili e militari.

L’iniziativa è stata organizzata dall’associazione Sardegna in Tuscia presieduta da Antonio Manca.

“La mia presenza qui – ha detto Solinas – vuole significare che la regione Sardegna aspira a riprendere un rapporto con tutti i suoi figli che per una ragione o per l’altra sono in Italia e nel mondo. Io sento il dovere di ringraziarvi perché rappresentate i migliori ambasciatori di quello che la nostra terra è nel mondo”.

Il presidente della Sardegna si è anche soffermato sul livello d’integrazione che le varie comunità hanno raggiunto nei vari territori.

“Incontrando le varie comunità – ha spiegato Solinas – ho riscontrato in maniera costante il livello d’integrazione, di rispetto e di dignità che i sardi sono riusciti a guadagnare in questo territorio e l’apprezzamento di cui godono. Voi contribuite a costruire un’immagine sana e positiva della Sardegna, per questo siete i migliori sponsor di quello che l’isola è”.

Questo rapporto ha una durata millenaria, nato già al tempo degli etruschi.

“Esistevano rapporti tra etruschi e sardi – ha aggiunto il presidente – già tremila anni fa, e questa consuetudine ha favorito negli anni l’integrazione delle nostre popolazioni. Ora questo rapporto va ricondotto in un quadro istituzionale per progetti di interscambio e di livello culturale. Il nostro più grande patrimonio sono la nostra cultura e i nostri saperi che ci rendono unici e irripetibili nel mondo”.

L’obiettivo principale della politica di Solinas sarà quello di ridare dignità al popolo sardo.

“La Sardegna che ho in mente – ha concluso Solinas – è che renda liberi i sardi di scegliere se partire o restare, un’isola che non lasci più indietro nessuno e che si apra al confronto con il mondo. Questo è il primo di una serie d’incontri che potremmo realizzare per ricucire un rapporto sempre più stretto tra i sardi che stanno nell’isola e i fratelli e le sorelle che stanno in altri territori”.

Ad accompagnare Solinas il senatore della Lega Umberto Fusco.

“Giornata bellissima insieme all’amico Solinas oggi nella Tuscia – ha detto il senatore -. Anche a Tarquinia abbiamo incontrato un’altra bella comunità di sardi che vive nel territorio. Uno scambio di condivisione di tutte le attività che fate in questo territorio della Tuscia. Va a voi un grande applauso per il vostro comportamento di ogni giorno su questo territorio”.

Il presidente dell’associazione Sardegna in Tuscia Antonio Manca ha ringraziato della presenza il presidente augurandosi che “i sardi, giovani e meno giovani, non siano più costretti a fare scelte che i nostri genitori hanno fatto per mancanza di lavoro”.

A conclusione dell’evento, è stata organizzata una degustazione di formaggi, salumi e vini tipici della Sardegna.

Michele Mari


Christian Solinas a Tarquinia: “Si è aperto il dialogo per realizzare importanti progetti”

Christian Solinas a Tarquinia

Tarquinia – Riceviamo e pubblichiamo – Altro importante momento di incontri per il candidato Sindaco Alessandro Giulivi e la sua squadra, in vista delle prossime amministrative. L’appuntamento di oggi è stato con il presidente della Regione Sardegna, Christian Solinas. Ad accoglierlo la cittadinanza
e la comunità sarda presente sul territorio di Tarquinia. Solinas, arrivato in mattinata, è stato accompagnato dal candidato Giulivi
e il senatore Umberto Fusco, promotore dell’iniziativa, a visitare il Museo Nazionale Etrusco con la sua ricca collezione di reperti e l’altorilievo dei cavalli alati, simbolo della città e opera stilisticamente perfetta, che tanto ha meravigliato il Presidente. Dopo una visita alla sede cittadina della Lega Salvini Lazio, l’incontro con la comunità sarda per pranzare insieme. “Daremo una veste istituzionale a questo legame di lunghissima data tra il vostro territorio, la comunità sarda, e la Sardegna. Patrimonio culturale, iniziative commerciali e valorizzazione delle produzioni locali saranno le
opportunità per aprire nuovi spazi di collaborazione”.Con queste parole il Presidente ha salutato i conterranei presenti, “siete gli ambasciatori della Sardegna nel mondo, è un piacere essere qua con voi. Abbiamo allacciato un rapporto che non si esaurirà con l’incontro di oggi, insieme restituiremo ai sardi l’orgoglio di abitare la propria terra senza essere costretti ad andarsene. Solo uniti si possono ricostruire
quei valori di dignità e orgoglio che tanti italiani ci chiedono”. E’ lo stesso Giulivi a confermare le parole di Solinas:“ Ci siamo già messi in moto per organizzare una serie di gemellaggi formativi e ricostruire quel tessuto storico culturale che ha avuto origine 3000 anni fa con gli etruschi. Riaprire il dialogo con tanti territori e instaurare percorsi culturali è uno dei punti del mio programma elettorale. Collaborazione e dialogo legati al patrimonio non solo storico-artistico, ma anche enogastronomico, economico e commerciale per creare ponti e sinergie che possono solo fare bene a tutto il territorio”. Il senatore Fusco si è detto onorato di aver organizzato l’incontro: “Questa è la politica che fa bene, questa è la politica che fa ripartire il Paese”. Una giornata quella di oggi che senza dubbio entrerà nella storia della città di Tarquinia e dell’ intera Tuscia.

Segreteria Lega Tarquinia 


Condividi la notizia:
14 aprile, 2019

    • Altri articoli

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR