Gamboni-infissi-infissi-nov-2017

--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Civitavecchia - Due arresti dei carabinieri

Revolver, munizioni e giubbetti catarifrangenti in auto, bloccati rapinatori seriali

Condividi la notizia:

Il kit del rapinatore sequestrato dai carabinieri

Il kit del rapinatore sequestrato dai carabinieri

Il kit del rapinatore sequestrato dai carabinieri

Il kit del rapinatore sequestrato dai carabinieri

Il kit del rapinatore sequestrato dai carabinieri

Il kit del rapinatore sequestrato dai carabinieri

Civitavecchia – Revolver, munizioni e due giubbetti catarifrangenti in auto, bloccati rapinatori seriali.

Individuati e arrestati dai carabinieri di Tolfa e Santa Severa due rapinatori seriali, che dalla Capitale si spostavano nei comuni limitrofi per mettere a segno i loro colpi.

“In particolare – si legge in una nota dei carabinieri – i due uomini si aggiravano nel territorio della compagnia carabinieri di Civitavecchia a bordo di una piccola utilitaria, utilizzata per non dare troppo nell’occhio e mettere a segno un altro colpo. Auto che però risultava già denunciata al comando stazione di Rignano Flaminio perché di furto.

I militari, avuta la nota di ricerca dell’auto rubata, sono riusciti ad individuarla nel territorio di competenza, così che dopo averla seguita a distanza per un breve tratto, hanno deciso di controllarla sulla provinciale 3B che da Santa Severa porta a Tolfa, riuscendo a bloccare contemporaneamente le due direzioni di marcia e negando ai due malfattori la benché minima possibilità di fuga”.

E ancora: “Dalla successiva perquisizione è emerso che i due all’interno della piccola utilitaria custodivano già pronti all’uso un revolver calibro 357 magnum, con matricola abrasa, e le munizioni inserite, un taglierino, un palio di guanti, una sciarpa e un cappello di lana e due giubbetti catarifrangenti con scritto ausiliario del traffico, che con molta probabilità da lì a poco avrebbero utilizzato su un obiettivo da loro individuato”.

Uno dei due uomini, oltre al reato di ricettazione e possesso di armi clandestine, dovrà rispondere anche del reato di evasione, in quanto è risultato sottoposto alla detenzione degli arresti domiciliari in Roma.

Continuano comunque le indagini degli uomini dell’Arma, volte a verificare se i due hanno commesso altri reati nel territorio di competenza.


Condividi la notizia:
27 aprile, 2019

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR