--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Viterbo - Il generale Pietro Addis alla cerimonia di consegna dello spadino agli allievi marescialli del 21esimo corso Esempio

“Siate fieri e orgogliosi di questo momento”

Bassano-Presepe-19-560x60

Condividi la notizia:

Viterbo - La cerimonia di consegna dello spadino agli allievi marescialli del 21esimo corso Esempio

Viterbo – La cerimonia di consegna dello spadino agli allievi marescialli del 21esimo corso Esempio

Viterbo - La cerimonia di consegna dello spadino agli allievi marescialli del 21esimo corso Esempio

Viterbo – La cerimonia di consegna dello spadino agli allievi marescialli del 21esimo corso Esempio

Viterbo - La cerimonia di consegna dello spadino agli allievi marescialli del 21esimo corso Esempio

Viterbo – La cerimonia di consegna dello spadino agli allievi marescialli del 21esimo corso Esempio

Viterbo – Stamani, con inizio alle 8,10, alla caserma Soccorso Saloni, sede della scuola sottufficiali dell’esercito, si è svolta, la cerimonia di consegna dello spadino agli allievi marescialli del 21esimo corso Esempio.

Al termine della cerimonia dell’alzabandiera, gli “anziani” del 20esimo corso Certezza hanno consegnato lo spadino agli allievi marescialli. Nel suo breve intervento, il generale di brigata Pietro Addis, comandante dell’istituto di formazione militare viterbese, ha ricordato l’importanza di questo momento legato ad antiche tradizioni: “Siate fieri e orgogliosi di questo momento, la vita militare si fonda su tradizioni che devono essere custodite gelosamente e tramandate ai giovani, affinché si sentano parte integrante dell’unità cui appartengono e contribuiscano, orgogliosamente, a rinvigorirle e a consolidarle ulteriormente“.

La consegna dello spadino simboleggia il passaggio dei valori militari dagli anziani ai giovani. Si compie, così, un altro passo importante nella crescita morale e spirituale dei frequentatori della scuola militare viterbese che li vedrà, domani mattina, giurare fedeltà alla Repubblica Italiana, impegno di alto valore morale che saranno chiamati a vivere da consapevoli protagonisti.

Gli allievi del corso giovane hanno assunto, quindi, formalmente lo status di allievo maresciallo, consapevoli di aver intrapreso un percorso impegnativo che li porterà a divenire marescialli in grado di esercitare la funzione di comandanti di plotone nei reparti operativi dell’esercito italiano.

La scuola sottufficiali dell’esercito ha il compito di formare marescialli comandanti di plotone e marescialli con la specializzazione sanità. L’iter formativo si sviluppa coniugando una didattica di livello universitario con un’intensa attività ginnico-sportiva unitamente ad un impegnativo programma di attività militari, teoriche e pratiche, svolte in sede, in aree e strutture addestrative sul territorio nazionale.


Condividi la notizia:
11 aprile, 2019

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR