--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Vejano - Coppia denunciata per furto e reati ambientali - Il mezzo era carico di ferrivecchi illegali

Topi d’appartamento fanno razzia e scappano, traditi dal furgone blu

Condividi la notizia:

Vejano - La rocca

Vejano – La rocca

Vejano – Topi d’appartamento fanno razzia in una casa e scappano con un furgone, identificati a tempo di record. A tradirli il mezzo utilizzato per il colpo, un Fiat Ducato di colore blu.

Denunciata per furto e reati ambientali una coppia. Il mezzo era carico di ferrivecchi fuorilegge. 

Il furto, messo a segno la settimana scorsa in un’abitazione di Vejano, è stato prontamente denunciato presso la locale stazione dei carabinieri dalle vittime, le quali avrebbero segnalato anche la presenza sospetta di un furgone Fiat Ducato di colore blu, con due persone a bordo, nella zona dove era stato commesso il crimine.

A quel punto, i militari, esaminando le riprese delle telecamere della videosorveglianza del Comune, sono riusciti a risalire non solo al mezzo, ma anche al numero di targa, dando il via a una serie di servizi mirati a intercettarlo, qualora il furgone blu si fosse presentato nuovamente in paese.

Nel frattempo ulteriori segnalazioni sarebbero giunte in caserma da parte dei cittadini che, trattandosi di un piccolo borgo, avevano fatto girare la descrizione tramite passaparola. 

Fatto sta che lo sforzo collettivo dell’intera comunità di Vejano è stato premiato. L’altro ieri, lunedì 2 aprile, una pattuglia dei carabinieri di Vejano, guidati dal comandante Paolo Esposito, ha intercettato il furgone con le due persone a bordo e lo ha fermato per un controllo.

A bordo c’era una coppia rom, marito e moglie, in trasferta nella Tuscia da un campo nomadi della capitale, segnalati a piede libero per furto aggravato all’autorità giudiziaria. Ma non solo. Nel corso della perquisizione del Fiat Ducato, infatti, i militari hanno rinvenuto e posto sotto sequestro circa una tonnellata di rifiuti di tipo pericoloso, per smaltire i quali serve un’apposita autorizzazione ministeriale che i due non avevano. Motivo per cui sono stati deferiti anche per reati di tipo ambientale.

Grazie alla collaborazione con la divisione anticrimine della questura, diretta da Paolo Volta, marito e moglie sono stati inoltre raggiunti da un foglio di via per tre anni, durante i quali, stante il pericolo per la pubblica incolumità, non potranno più farsi trovare sul territorio del comune di Vejano. 

Secondo una prima ricostruzione, i due coniugi avrebbero battuto il territorio con la scusa di raccogliere ferrivecchi vari, dalle stufette agli scaldabagni, approfittando così per effettuare i sopralluoghi e selezionare i potenziali bersagli dei successivi furti nelle abitazioni della zona.

Un escamotage che ha funzionato solo in parte. 

Silvana Cortignani

 


Condividi la notizia:
3 aprile, 2019

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR