--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Viterbo - Sabato sera da alcuni operai durante lavori di scavo - Incerta la specie a cui appartiene

Trovato fossile di dinosauro a Valle Faul

Condividi la notizia:

Il fossile di dinosauro trovato a Valle Faul

Il fossile di dinosauro trovato a Valle Faul

L'elefante antico Italico ritrovato vicino al lago di Bolsena

L’elefante antico Italico ritrovato vicino al lago di Bolsena

Viterbo - I lavori a Valle Faul

Viterbo – I lavori a Valle Faul

Viterbo - I lavori a Valle Faul

Viterbo – I lavori a Valle Faul

Viterbo – Ebbene sì. Trattasi di pesce d’aprile doc. Anzi di dinosauro d’aprile. Pesce d’aprile che ha fatto, come è tradizione di Tusciaweb, grandi numeri. Oggi è stata la notizia più letta. La notizia è stata letta da oltre 13mila persone, per ora. È stata condivisa su Facebook, fino a ora, più di 2600 volte. Centinaia e centinaia i commenti. Alcuni molto simpatici. Ora potete leggerli qua sotto e sulla nostra pagina ufficiale Facebook. Con l’occasione magari mettete un like alla pagina. Solo il nostro post della nostra pagina Facebook ha raggiunto per ora quasi 50mila persone, per ora. Una valanga.


Viterbo – Trovato fossile di dinosauro a Valle Faul.

L’altro ieri pomeriggio intorno alle 16, nel corso dei lavori di scavo, è stato trovato un fossile di dinosauro fuori porta Faul.

Gli operai mentre stavano scavando con una piccola ruspa si sono accorti di qualcosa che emergeva dal terreno.

Si sono fermati per vedere di cosa si trattasse e si sono trovati davanti a una testa. 

“In un primo momento abbiamo pensato si trattasse di una testa di cavallo, ma poi avvicinandoci e togliendo la terra con la pala ci siamo accorti che si trattava di qualcosa di strano”, spiega uno degli operai che ha trovato il reperto e che ha scattato una foto.

Si tratta di un piccolo dinosauro di una lunghezza di circa tre metri e mezzo, la cui specie deve essere ancora individuata.

Ieri sera, per evitare che il fossile si danneggiasse, è stato ricoperto di terra. La zona poi è anche recintata per cui non ci sono problemi di tutela per ora. E’ stato anche informato del ritrovamento il Dist (dipartimento di Scienze della terra). Oggi nel pomeriggio un paleontologo del Dist dovrebbe arrivare a Viterbo per fare una prima analisi e cercare di mettere in sicurezza il reperto. Il paleontologo deve stabilire anche a quale specie appartenga il fossile trovato.

Non è la prima volta che si trovano grandi fossili nella Tuscia. Un Elephas antiquus italicus completo e di grandi dimensioni venne trovato nel 1941 in una cava di farine fossili vicino al lago di Bolsena. Ed è conservato al museo di Storia naturale di Genova

Nel 1966 un Palaeoloxodon antiquus è stato trovato a Grotte Santo Stefano ed ora è conservato nel museo di Paleontologia dell’università degli studi di Roma La Sapienza. L’esemplare, databile al Pleistocene medio-superiore, è alto quasi 4 metri. Le zanne, lunghe oltre 3 metri, a differenza di quelle del mammut sono dritte e non curve.

Nell’agosto del 2013 furono ritrovati i resti di una mandibola di Elephas antiquus a Castel Cellesi. Sul posto si recò per gli accertamenti del caso Paul Mazza del dipartimento di Scienze della terra dell’università di Firenze.

Alla serie ora si aggiunge addirittura un dinosauro che per ora si può vedere solo a distanza.


 – Ritrovati denti d’elefante estinto centinaia di migliaia d’anni fa


Condividi la notizia:
1 aprile, 2019

    • Altri articoli

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR