--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Viterbo - L'assessora Laura Allegrini precisa l'iter dell'intervento - Il comune si adegua dopo la lettera della prefettura

“Via San Lorenzo, prima i monitoraggi e poi gli interventi”

Condividi la notizia:

Viterbo - Lavori a via S. Lorenzo - Vertice in prefettura

Viterbo – Lavori a via S. Lorenzo – Vertice in prefettura

Viterbo – (g.f.) – Lavori in via San Lorenzo: “Appena effettuato il monitoraggio nel sottosuolo partiamo”. L’assessora Laura Allegrini (Lavori pubblici) si adegua dopo la lettera della prefettura.

Da parte di alcuni consiglieri di maggioranza (Santucci, Galati, Purchiaroni e Insogna) era arrivata la richiesta di rinviare l’apertura del cantiere, evitando di coincidere con l’avvio della bella stagione e le iniziative programmate.

Poi la riunione in prefettura, con comune e commercianti. Stessa richiesta, con il prefetto Giovanni Bruno che ha insistito, richiamando ragioni di sicurezza e la necessità d’effettuare perlustrazioni in modo preventivo.

I vigili del fuoco hanno verificato e confermato la linea. Di conseguenza, in comune sembrano adeguarsi. “Comunque non possiamo iniziare – prosegue Allegrini – fino a quando non si riapre via Cardinal La Fontaine. E si potrà fare una volta completata la demolizione del palazzo. C’è tempo”.

Quindi, verifiche a via dei Fattungheri, via Chigi e via San Lorenzo. “Le faremo a via Fattungheri e dove serve”. L’assessora taglia corto. Non pare molto convinta. Forse, solo un’impressione.

Di certo, all’incontro in prefettura aveva difeso le ragioni dell’amministrazione comunale, il rischio del pagamento penali alle imprese che ormai aspettano da tempo di partire, o i pericoli per chi passa in zona.

Le strade non sono sicure, aveva ribadito. Tanto che il dirigente Gai temeva pure, come estrema conseguenza, di dover ricorrere alla chiusura della strada.

La situazione deve essere cambiata. La prefettura ha scritto al comune, allegando la relazione dei vigili del fuoco e deve essere stato sufficiente.

Ma ci sono soldi a sufficienza, per lavori e verifiche nel sottosuolo? Alla riunione in prefettura era sembrato di no. “Se abbiamo i soldi – taglia corto Allegrini – li facciamo, altrimenti no. Comunque prima faremo i monitoraggi, poi i lavori”.

Capitolo a parte sulle imprese che hanno vinto le gare d’appalto e le loro richieste, anche di eventuali danni: “Vedremo…”. E allora, vedremo…


Articoli: “Prima le verifiche nel sottosuolo per scongiurare voragini e pericoli” –  Scontro sui lavori in via San Lorenzo, tutti contro il comune


Condividi la notizia:
15 aprile, 2019

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR