--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Cronaca - È l'intenzione del comandante della Sea Watch, l'imbarcazione bloccata in mare con 47 migranti a bordo

“Entreremo nelle acque italiane”

Condividi la notizia:

La nave Sea Watch

La nave Sea Watch

Palermo – “Entreremo nelle acque italiane”. È l’intenzione del comandante della Sea Watch, l’imbarcazione bloccata da trentasei ore al largo di Lampedusa, come annunciato dalla portavoce italiana Giorgia Linardi. 

“Il comandante di Sea Watch – ha detto Linardi – ha annunciato l’intenzione di entrare nelle acque territoriali italiane e dirigersi verso Lampedusa”.

L’imbarcazione, con a bordo ancora 47 migranti, è in contatto con la guardia costiera.

La nave chiederà la revoca del divieto d’ingresso per ragioni umanitarie. Alcuni migranti a bordo avrebbero minacciato il suicidio. 

Intanto il ministro dell’interno Matteo Salvini ha rimarcato che i porti sono chiusi.

“Abbiamo fatto sbarcare malati e bambini – ha detto il leader della Lega -, ma resta il divieto assoluto alla Sea Watch3 di entrare nelle nostre acque territoriali. Non cambiamo idea: porti chiusi per chi non rispetta le leggi, mette in pericolo delle vite, minaccia. Una Ong, peraltro straniera, non può decidere chi entra in Italia”.

 


Condividi la notizia:
18 maggio, 2019

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR