--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Montefiascone - Sono l'assessore-costruttore Ceccarelli, il dirigente Cecchetti e tre privati - "Accuse insussistenti", secondo l'avvocato Enrico Valentini

Ristrutturazione dell’ex cinema di Corso Cavour, cinque indagati

Condividi la notizia:

Massimo Ceccarelli

Massimo Ceccarelli

Montefiascone – Nuove grane sul fronte edilizia per l’assessore all’urbanistica e costruttore Massimo Ceccarelli e il dirigente tecnico del comune Angelo Cecchetti.

Stavolta per presunti abusi commessi tra il 2016 e il 2018.

In cinque hanno ricevuto in queste ore il temuto 415 bis, il temuto avviso di fine indagine che prelude alla richiesta di tinvio a giudizio.

Oltre a Ceccarelli e Cecchetti, sono coinvolte altre persone. Tre privati. Due sono dei professionisti.

Tutto ruoterebbe attorno ad opere di manutenzione straordinaria della facciata di un fabbricato a uso magazzino in Corso Cavour, a Montefiascone, che in tempi lontani sarebbe stato adibito a cinema.

Tra le persone finite nel mirino della procura, oltre all’assessore nelle sue vesti di costruttore e al dirigente comunale, figurerebbero nell’inchiesta come indagati la proprietaria e titolare della Scia, la segnalazione certificata di inizio attività, presentata il 26 ottobre 2016;  il tecnico progettista nonché direttore dei lavori; l’ingegnere che ha redatto, quale professionista esercente un servizio di pubblica necessità, la relazione tecnica a corredo della Scia.

Agli indagati vengono contestati, a vario titolo, l’abuso d’ufficio e reati contro il testo unico dell’edilizia.

“Accuse insussitenti. Un errore clamoroso da parte degli investigatori del locale comando dei carabinieri forestali”, commenta l’avvocato Enrico Valentini, che difende Ceccarelli, secondo il quale si tratta do un abbaglio

“Non c’era bisogno di alcun permesso a costruire, bastava la Scia”, dice il legale.

“Le presunte violazioni edilizie sono inesistenti – ribadisce Valentini -. Siamo pronti a dimostrare l’assoluta estraneità di Ceccarelli, che non ha commesso alcunchè di previsto dalla legge come reato”.


Presunzione di innocenza
Per indagato si intende semplicemente una persona nei confronti della quale vengono svolte indagini preliminari in un procedimento penale.

Nel sistema penale italiano vige la presunzione di innocenza fino al terzo grado di giudizio. Presunzione di innocenza che si basa sull’articolo 27 della costituzione italiana secondo il quale una persona “non è considerata colpevole sino alla condanna definitiva”.


Articoli: Sospetti abusi edilizi, dissequestro bis in via Bertina – Sigilli bis al cantiere dell’assessore-costruttore Ceccarelli, la difesa ricorre al Riesame – Abusi edilizi, torna sotto sequestro il cantiere di via Bertina – Dissequestrato il cantiere dell’assessore Massimo Ceccarelli – “Ci aspettavamo delle dichiarazioni chiarificatrici, invece il nulla” – “Chiediamo le dimissioni dell’assessore all’urbanistica” – Cantieri sequestrati per abuso edilizio, indagato l’imprenditore e assessore Massimo Ceccarelli – Abuso edilizio, cantiere sotto sequestro e tre indagati

 


Condividi la notizia:
25 maggio, 2019

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR