--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Omicidio in via San Luca - Per verificare le condizioni del 22enne che rimane in isolamento - A giorni la nascita della nipotina della vittima, Norveo Fedeli - "Speriamo che porti un po' di serenità", commenta il legale dei parenti del commerciante ucciso, confermando il prossimo lieto evento

Funzionari dell’ambasciata Usa in carcere per incontrare Pang

Bassano-Presepe-19-560x60

Condividi la notizia:

Omicidio Fedeli - Michael Aaron Pang prima e dopo l'uscita dal negozio del delitto

Omicidio Fedeli – Michael Aaron Pang prima e dopo l’uscita dal negozio del delitto

Omicidio in via san Luca - Il negozio "Fedeli" sotto sequestro

Omicidio in via san Luca – Il negozio “Fedeli” sotto sequestro

Omicidio in via san Luca - Il negozio "Fedeli" sotto sequestro

Omicidio in via san Luca – Il negozio “Fedeli” sotto sequestro

Omicidio in via san Luca - Il negozio "Fedeli" sotto sequestro

Omicidio in via san Luca – Il negozio “Fedeli” sotto sequestro

Viterbo – (sil.co) – Commerciante ucciso in via San Luca, a distanza di una settimana dal delitto il negozio resta chiuso.

Ieri i funzionari dell’ambasciata americana di Roma hanno fatto visita al cittadino statunitense reo confesso dell’assassinio di Norveo Fedeli, il 22enne Michael Aaron Pang, in carcere.

La visita è servita per verificare le condizioni del ragazzo.

Pang è in isolamento. I funzionari hanno incontrato anche gli avvocati difensori e hanno chiesto di essere aggiornati sullo sviluppo del caso del loro connazionale.

Nel frattempo, a giorni, è attesa la nascita della nipotina della vittima. “Speriamo che porti un po’ di serenità”, commenta il legale della famiglia, confermando il prossimo lieto evento. 

Sulla cancellata in ferro battuto e sulla porta della storica jeanseria, che sta lì da quasi cinquant’anni, ci sono ancora i sigilli messi dalla squadra mobile su disposizione della procura. Impossibile dire quando sarà restituito alla famiglia della vittima. 

L’inchiesta non è conclusa e gli inquirenti, dopo la confessione dell’omicida, potrebbero disporre ulteriori accertamenti tecnici, per ricostruire con esattezza la dinamica di quanto è accaduto all’interno della boutique dove il 3 maggio è stato barbaramente ucciso Norveo Fedeli, vittima a 74 anni di un grafico 22enne americano, Michael Aaron Pang, catturato dopo meno di 24 ore dai carabinieri a Capodimonte, sul lago di Bolsena, dove viveva da metà febbraio. Per la chiusura dell’indagine sono inoltre attesi gli accertamenti affidati alla guardia di finanza sulla carta di credito di Pang, il cui blocco avrebbe scatenato l’aggressione da parte del giovane, secondo il quale doveva esserci una disponibilità di almeno un migliaio di euro, sufficienti a saldare il conto di circa 600 euro per gli abiti comprati.

A giorni, nel frattempo, è attesa la nascita della primogenita del figlio della vittima, la nipotina che il nonno non vedeva l’ora di stringere tra le braccia. Un fiocco rosa per la famiglia Fedeli in lutto.

“Speriamo che il lieto evento della nascita della bambina possa portare un po’ di serenità in un momento così doloroso per tutti”, auspica l’avvocato Fausto Barili, pronto a costituirsi parte civile al processo che, data l’accusa di omicidio volontario aggravato, in base alla nuova normativa sarà celebrato davanti alla corte d’assise.

Sul marciapiede davanti all’ingresso ancora una valanga di fiori, a spezzare la normalità apparente della strada. 

Via San Luca, tra piazza del Teatro e piazza della Rocca, è familiare ai viterbesi. E’ la traversa di via Matteotti, parallela a via Marconi, che, congiungendosi con via Edmondo De Amicis, porta dritti al Sacrario, a piedi o in macchina. Affollata, all’ora di punta, dagli studenti delle vicine scuole elementare e media, le Monachelle e la Bonaventura Tecchi. La boutique Fedeli, dal lontano 1975, fa angolo con l’incrocio di via del Pavone, che conduce in piazza San Faustino, nel cuore dell’omonimo quartiere del centro storico, il più multietnico di Viterbo. 

Ironia delle sorte. A commettere il delitto è stato proprio uno straniero, ma non uno dei tanti residenti nella zona, bensì un americano d’origine coreana, nato a Seoul il 22 marzo 1997 e cresciuto a Overland Park, una città di 180mila abitanti vicina a Kansas City, nell’omonimo stato degli Usa, dove ha frequentato il college per poi iscriversi all’università. 

Da una settimana è recluso a Mammagialla con l’accusa di rapina aggravata e omicidio volontario aggravato. Ha colpito l’anziano a colpi di sgabello, lo ha trascinato morente sul pavimento e lasciato in fin di vita dietro il bancone.

“Un ragazzino dai tratti somatici fanciulleschi, che saluta con l’inchino, suona il violino ed è religiosissimo”, lo hanno descritto i difensori. “Chiedo perdono alla famiglia della vittima e a tutta la città di Viterbo”, ha detto durante l’interrogatorio di garanzia. “Era sincero”, secondo gli avvocati Remigio Sicilia e Lilia Ladi, i quali potrebbero chiedere la perizia psichiatrica per quel ragazzo che non spiccica una parola di italiano e che per parlare con la gente usava il traduttore simultaneo del telefonino.

Per il gip Savina Poli, che ha confermato la prigione, era “lucido” al momento del delitto e “socialmente pericoloso”. Per la famiglia, che ha parlato tramite l’avvocato Barili, “un crimine efferato, un brutale omicidio”. 


Multimedia: Video: Michael Pang confessa e chiede scusa – Contro la violenza – Viterbo scende in piazza – I funerali di Norveo Fedeli – I vicini di casa di Michael Pang – Il fermo del presunto omicida – Omicidio Fedeli – La Procura: “Un ragazzo pericoloso che poteva scappare” – Omicidio in via San Luca – Commerciante ucciso a sprangate – Il sindaco: “Vittima trovata in un lago di sangue”

Fotocronaca: Viterbo alza la testa – Michael Aaron Pang – I funerali di Norveo Fedeli – La città saluta Norveo Fedeli – Omicidio Fedeli, il presunto killer prima e dopo il delitto – Omicidio Fedeli, i media Usa – Omicidio in via S. Luca, il fermato viene portato in carcere – Il fermo del presunto omicida di Norveo Fedeli – Negoziante ucciso a sprangate – Negoziante trovato morto in via San Luca – Omicidio in via San Luca

Videointervista: Parla la prima donna entrata nel negozio


Condividi la notizia:
11 maggio, 2019

Omicidio in via San Luca ... Gli articoli

  1. Omicidio Fedeli, Pang chiede l'abbreviato
  2. Omicidio Fedeli, Pang davanti alla corte d'assise il 13 gennaio
  3. Omicidio Fedeli, depositati i risultati di autopsia e rilievi della scientifica
  4. "Grazie ai facchini per la girata dedicata a Norveo"
  5. Omicidio Fedeli, nuovo prelievo di dna per lo statunitense Michael Pang
  6. Omicidio Fedeli, al via le perizie della scientifica di Roma
  7. "Una scena del crimine drammatica, come poche se ne vedono"
  8. Omicidio Fedeli, la scientifica sulla scena del crimine
  9. Omicidio Fedeli, l'ambasciata Usa vuole portare un dizionario a Pang
  10. Ha ucciso Fedeli e ha mangiato un kebab vicino al negozio del delitto
  11. “Norveo Fedeli per noi è un caduto sul lavoro”
  12. I parenti di Norveo: "Un omicidio brutale che non ha giustificazioni"
  13. Pang in carcere sta male, sarà visitato da uno psicologo...
  14. L'omicida di Fedeli punta a evitare l'ergastolo
  15. "Vicini al dolore della famiglia Fedeli"
  16. Resta in carcere l'assassino di Norveo Fedeli
  17. "Michael è incensurato, ha scontato con la messa alla prova la guida in stato di ebbrezza"
  18. "Pang era in trattative per rilevare un ristorante a Vetralla"
  19. Pang al gip: "Ho reagito a un'aggressione di Fedeli"
  20. "Un crimine efferato, i familiari della vittima pronti a costituirsi parte civile"
  21. "Il movente non è la rapina e non c'è premeditazione"
  22. Omicidio Fedeli, Michael Pang confessa: "Chiedo perdono"
  23. "Pang ha rischiato di uccidere mio figlio in un incidente"
  24. "Sogna in grande, spingi duro", sulla pagina Facebook di Michael una valanga di slogan motivazionali...
  25. Fedeli insospettito fotografò il ragazzo che lo avrebbe ucciso
  26. "Arresto di Michael Aaron per omicidio, la madre è sotto shock'"
  27. Pang negli Usa era stato già condannato, a nove mesi quando era minorenne
  28. "Basta con la violenza, dobbiamo costruire una città migliore"
  29. "Non parlava con nessuno, abitava qui e ogni tanto prendeva l'auto della donna con cui viveva"
  30. Oggi l'addio a Norveo Fedeli, è lutto cittadino
  31. "Michael Aaron è affranto e disperato, non era mai stato in carcere"
  32. Il brutale omicidio di Fedeli finisce sui media statunitensi
  33. Incensurato, americano e regolarmente in Italia
  34. "Omicidio in via San Luca, la fiaccolata è lodevole ma non è sufficiente"
  35. "Domani saremo tutti di un sentimento"
  36. Uccide Fedeli, si toglie i vestiti insanguinati e sale sul bus per Capodimonte
  37. I vestiti e le scarpe ancora sporchi di sangue in casa del ragazzo fermato
  38. "I cittadini hanno diritto a non avere timore"
  39. Bandiere a mezz'asta e un minuto di silenzio per Norveo Fedeli
  40. "Serve un piano di emergenza contro la criminalità"
  41. "Un uomo sempre sorridente e cordiale"
  42. "Speriamo si possa arrivare a una condanna definitiva quanto prima"
  43. Il presunto omicida di Fedeli fermato mentre passeggiava in piazza
  44. Fermato il presunto omicida di Norveo Fedeli
  45. "Bisogna rafforzare il controllo del territorio"
  46. Colpito alla testa e ucciso con uno sgabello, trascinato e nascosto dietro i vestiti appesi
  47. Feroce omicidio in pieno centro, gli abitanti: "Abbiamo paura..."
  48. "Il negozio era in disordine e a terra c'era tantissimo sangue..."
  49. Omicidio Fedeli, lutto cittadino e corteo silenzioso per le vie del centro
  50. Omicidio in via San Luca, sotto sequestro il negozio Fedeli
  51. "Norveo Fedeli, uomo buono e gentile"
  52. Norveo Fedeli ucciso a sprangate
  53. Omicidio in pieno giorno in un negozio in via San Luca
    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR