--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Good news - L'uomo era partito da Napoli - L'autista del mezzo sanitario: "Ecco il vero senso del mio lavoro"

Malato di Sla realizza il suo sogno, in ambulanza fino a Bassano Romano per il matrimonio del figlio

Condividi la notizia:

Bassano Romano - Malato di Sla al matrimonio del figlio

Bassano Romano – Malato di Sla al matrimonio del figlio

Bassano Romano - Malato di Sla al matrimonio del figlio

Bassano Romano – Malato di Sla al matrimonio del figlio

Bassano Romano – Malato di Sla realizza il suo sogno: partecipare al matrimonio del figlio. Le nozze sono state celebrate sabato scorso a Bassano Romano, in località Poggio della Rota. L’uomo, ricoverato a Boscoreale (Napoli), ha raggiunto il Viterbese in ambulanza. Una bellissima storia di solidarietà.

Il trasporto è stato possibile grazie alla Asl Napoli 3 Sud e da Campania Emergenza. Ma organizzare il viaggio, di circa 300 chilometri, non è stato semplice. A bordo dell’ambulanza anche un’equipe sanitaria con rianimatore e infermiere per permettere a questo padre di poter abbracciare il figlio nel giorno più importante della sua vita. “Un’operazione non facile – l’ha definita Francesco Emilio Borrelli, consigliere della regione Campania dei Verdi e membro della commissione sanità – che ha richiesto la massima professionalità da parte dell’equipaggio dell’ambulanza. Un bel caso di buona sanità, una testimonianza viva di come l’umanità sia alla base dell’assistenza ai malati”.

Il viaggio ha toccato il cuore di chi se ne è occupato. “Oggi sono orgoglioso del nostro lavoro – ha commentato l’autista dell’ambulanza -. Non è solo cercare di assistere i pazienti e di farli viaggiare nel modo più sicuro e comodo possibile nonostante le loro patologie. Assistere a un abbraccio tra un padre e un figlio che grazie a noi hanno potuto vivere uno di quei pochi momenti veramente importanti che ci riserva la vita come il matrimonio del figlio ed aver colto tutta quell’emozione nei loro sguardi, dà il vero senso del nostro lavoro”.


Condividi la notizia:
15 maggio, 2019

    • Altri articoli

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR