--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Viterbo - Terme - Nessuna schiarita dopo l'incontro ieri in tribunale - L'associazione punta a un tavolo istituzionale per trovare una mediazione

Masse di San Sisto, il pozzo va chiuso ma i volontari non si arrendono

Teverina-Buskers-560x60-sett-19

Condividi la notizia:

La protesta di fronte al tribunale per le Masse di San Sisto

La protesta di fronte al tribunale per le Masse di San Sisto

La protesta di fronte al tribunale per le Masse di San Sisto

La protesta di fronte al tribunale per le Masse di San Sisto

La protesta di fronte al tribunale per le Masse di San Sisto

La protesta di fronte al tribunale per le Masse di San Sisto

Viterbo – (g.f.) – “Il pozzo va chiuso, seppure con tutte le precauzioni”. Masse di San Sisto, l’incontro di ieri in tribunale non ha dato l’esito sperato e Domenico Massini, presidente dell’associazione che gestisce l’area termale a sud di Viterbo, lo spiega ai presenti, fuori dal tribunale.

È in piedi una procedura per chiudere il pozzo che alimenta le terme, la concessione appartiene al nascendo stabilimento del Paliano.

Massini non demorde. “Il giudice – spiega alle persone che ieri mattina hanno manifestato – legalmente sta andando avanti per la sua strada. Ci sono stati altri pronunciamenti. Il pozzo dovrebbe essere chiuso, seppure con le dovute precauzioni”.

C’è, però, una possibile strada. “Mettere in piedi un tavolo – osserva Massini – con tutte le autorità, sindaco, prefetto. Per trovare una soluzione.

Noi come associazione non molliamo e così la proprietà Balletti che ci sta dando una grossa mano. Andiamo avanti”.

Per ora alle Masse si potrà continuare a ancora fare il bagno. “In ogni caso, non si chiude per ora, ne passerà di tempo”.

Di fronte al tribunale, dalle 11 di ieri decine di persone si sono raccolte con striscioni e slogan, per chiedere di continuare a usufruire dell’area termale. Non sarà facile.


Gallery: Masse di San Sisto, la protesta al tribunale

Articoli: “Le eccezioni da noi sollevate riguardavano solo alcune questioni tecniche” – “Salviamo le Masse dalla chiusura”


Condividi la notizia:
17 maggio, 2019

    • Altri articoli

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR