- Viterbo News – Viterbo Notizie – Tusciaweb – Tuscia News – Newspaper online Viterbo – Quotidiano on line – Italia Notizie – Roma Notizie – Milano Notizie – Tuscia web - http://www.tusciaweb.eu -

“Il movente non è la rapina e non c’è premeditazione”

Condividi la notizia:
  • [1]
  • [2]


[DTDinfo id=”adsenseinterno”]
Michael Aaron Pang [3]

Michael Aaron Pang

Omicidio Fedeli - Michael Aaron Pang [4]

Omicidio Fedeli – Michael Aaron Pang

Viterbo – “E’ veramente un ragazzino, ha tratti somatici fanciulleschi, saluta con l’inchino, è religiosissimo”, dicono di Pang i difensori. Sarebbe successo qualcosa che per il momento i legali non vogliono rivelare venerdì nella jeanseria di Norveo Fedeli. Un “quid” che avrebbe scatenato la reazione di Michael Aaron Pang, il 22enne statunitense arrestato sabato dai carabinieri a Capodimonte. E’ emerso durante l’interrogatorio dell’udienza di convalida del fermo, durata tre ore e mezza, davanti al gip Savina Poli e alla pm Eliana Dolce. Intanto sul caso indaga la guardia di finanza, relativamente ai soldi che il giovane era convinto di avere sulla carta di credito. 

Il giovane, d’origine sudcoreana ma cresciuto in Kansas ha confessato il delitto e chiesto perdono ai familiari e alla città. Ma c’è ancora qualcosa di non detto, o meglio da non dire, secondo gli avvocati Remigio Sicilia e Lilia Ladi.


Ci sono dei testimoni chiave da sentire

“Non possiamo e non vogliamo interferire su alcuni testimoni che abbiamo intenzione di sentire, abbiamo in animo di svolgere delle indagini difensive, abbiamo visto il fascicolo solo questa mattina e ci siamo accorti che mancavano particolari che ci aspettavamo di trovare, dettagli che deve sapere prima la famiglia, per cui dobbiamo contattare l’avvocato Fausto Barili, che assiste le persone offese”, hanno spiegato Ladi e Sicilia a margine dell’udienza, durante un’improvvisata e affollata conferenza stampa.


Nessuno sconto di pena con la nuova normativa

Il giovane rischia l’ergastolo e con la nuova normativa, in vigore da pochi giorni, essendo accusato di omicidio volontario aggravato non potrà più accedere al rito abbreviato che, in caso di condanna, prevede lo sconto di un terzo della pena.

“Non crediamo che lui abbia consapevolezza di rischiare il carcere a vita, è veramente un ragazzino, ha tratti somatici fanciulleschi, saluta con l’inchino, è religiosissimo. Lui come tutta la sua famiglia”, hanno ribadito i legali. 


– Omicidio Fedeli, Michael Pang confessa: “Chiedo perdono” [5]


“Il movente non è la rapina e non c’è premeditazione”

Per Sicilia e Ladi il quadro indiziario è completo: “Ha confessato, ma il movente non è assolutamente la rapina. Il movente è un altro. E non è stato un gesto premeditato. Lui non lo ha giustificato, ma lo ha descritto”.

Poi hanno sottolineato: “Era stato già due volte nel negozio e non era successo niente, sapeva già delle fotografie nel cellulare di Fedeli. Venerdì c’è stato un evento che non possiamo riferire. Pang ha confessato, ma ha anche indicato circostanze di cui vogliamo parlare con la famiglia della vittima, per cui c’è l’esigenza di sentire delle persone su punti sui quali vogliamo fare indagini difensive. I testi non devono sapere su cosa dobbiamo sentirli. Il 22enne ha detto anche che Fedeli è sempre stato molto gentile, cortese, poi è successo il ‘quid’ da approfondire”.


“Sui soldi di Pang indaga la guardia di finanza”

“Dobbiamo cristallizzare elementi che non sono nelle indagini, che non abbiamo trovato nel fascicolo”m  insistono i legali. 

Proseguono le indagini della guardia di finanza. Pang era convinto di avere i soldi. La famiglia questa mattina ci ha inviato i relativi documenti. I soldi sulla carta di credito c’erano. La finanza sta indagando proprio sul denaro, perché c’era la possibilità di pagare, per questo lui ha fatto mettere da parte i vestiti. Nei primi due incontri, il 30 aprile e il 2 maggio, non c’erano ragioni di contrasto. E’ successo venerdì”.

E’ attesa nel frattempo entro l’ora di pranzo di domani la decisione del gip Savina Poli sulla convalida del fermo e la misura da applicare. 

Silvana Cortignani


Multimedia: Video: Michael Pang confessa e chiede scusa [6] – Contro la violenza [7] – Viterbo scende in piazza [8] – I funerali di Norveo Fedeli [9] – I vicini di casa di Michael Pang [10] – Il fermo del presunto omicida [11] – Omicidio Fedeli – La Procura: “Un ragazzo pericoloso che poteva scappare” [12] – Omicidio in via San Luca [13] – Commerciante ucciso a sprangate [14] – Il sindaco: “Vittima trovata in un lago di sangue” [15]

Fotocronaca: Viterbo alza la testa [16] – Michael Aaron Pang [17] – I funerali di Norveo Fedeli [18] – La città saluta Norveo Fedeli [19] – Omicidio Fedeli, il presunto killer prima e dopo il delitto [20] – Omicidio Fedeli, i media Usa [21] – Omicidio in via S. Luca, il fermato viene portato in carcere [22] – Il fermo del presunto omicida di Norveo Fedeli [23] – Negoziante ucciso a sprangate [24] – Negoziante trovato morto in via San Luca [25] – Omicidio in via San Luca [26]

Videointervista: Parla la prima donna entrata nel negozio [27]


Condividi la notizia:
  • [1]
  • [2]
  • Tweet [28]
  • [1]
  • [2]