--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Cronaca - Eventi anche nella Tuscia

Parte la Settimana nazionale della bonifica e dell’irrigazione

Teverina-Buskers-560x60-sett-19

Condividi la notizia:

Campagna viterbese

Campagna viterbese

Viterbo – Tutto pronto anche a Roma e nel Lazio per la Settimana nazionale della bonifica e dell’irrigazione al via da sabato 11 maggio.

Un evento che ha assunto contenuti e significati fortemente attuali alla luce dei mutamenti climatici che impongono una severa revisione delle modalità di impiego della risorsa idrica sia per gli usi civili che irrigui in agricoltura e una rivalutazione del ruolo dei consorzi nella salvaguardia del territorio, nella prevenzione e nella gestione delle emergenze climatiche ormai strutturali come alluvioni, dissesti e siccità.

La Settimana della bonifica è promossa da Anbi per favorire il radicamento di una nuova cultura dell’acqua, bene pubblico strategico. Come tutte le rivoluzioni culturali, anche questa non può che partire dal basso e coinvolgere innanzitutto i giovani. Non è un caso se il Tevere Agro Romano – che opera su un comprensorio di 500.000 ettari e che conta oltre 32.000 aziende consorziate – aprirà i cancelli degli impianti idrovori di Ostia, Maccarese, Fiumicino ai visitatori occasionali, ma soprattutto alle scolaresche.

Il 15 è in programma la visita degli studenti del Geometri di Ostia, altre sono in via di calendarizzazione. Il 18 la visita dei soci del Cea (Centro educazione ambientale). Poi il tour dei bikers dell’associazione ciclistica Ostia in Bici. Visitabile su prenotazione anche l’’Ecomuseo del litorale romano, allestito a Castel San Giorgio, a Maccarese. Verranno illustrate agli ospiti le attività del consorzio, il suo ruolo strategico per la produttività dell’agricoltura romana, la sua funzione di presidio per la sicurezza idraulica degli insediamenti urbani e produttivi e per la mitigazione dei rischi da sconvolgimenti climatici, diventati una costante del nostro tempo.

A Tarquinia il consorzio della Maremma Etrusca ha organizzato visite guidate alla diga di Canino, sul torrente Timone.


Condividi la notizia:
9 maggio, 2019

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR