--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Genova - Tre anni e cinque mesi all'esponente della Lega nel processo sulle spese pazze in regione Liguria - Già presentate le dimissioni a Salvini, che le accetta

Peculato e falso, condannato il viceministro Rixi

Condividi la notizia:

Edoardo Rixi

Edoardo Rixi

Genova – Il viceministro delle Infrastrutture leghista Edoardo Rixi è stato condannato a tre anni e cinque mesi nel processo sulle spese pazze in regione Liguria.

Rixi è stato giudicato colpevole di peculato e falso dal tribunale di Genova. Insieme a lui è stato condannato anche un altro esponente della Lega: il senatore Francesco Bruzzone, già presidente del consiglio regionale ligure,  a cui è stata comminata una pena di due anni e 10 mesi.

Secondo l’accusa, i consiglieri regionali di vari partiti si sarebbero fatti rimborsare con soldi pubblici cene, viaggi e prodotti di consumo a uso personale, spacciandoli per spese istituzionali. Alla Lega di Rixi sono state contestate anche le birre acquistate ai raduni di Pontida e le spese in una pelletteria di lusso nel Maceratese.

Rixi ha annunciato di aver “già presentato le dimissioni a Salvini, per non creare problemi al governo”. Il vicepremier leghista ha confermato e aggiunto: “Le accetto”.

Di contro, però, lo stesso Salvini ha nominato Rixi “responsabile nazionale trasporti e infrastrutture della Lega, riconoscendogli capacità e onestà assolute”.


Condividi la notizia:
30 maggio, 2019

    • Altri articoli

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR