--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Elezioni amministrative 2019 - Edoardo Giustiniani, unico candidato sindaco (lista Cellere per Cellere) presenta la sua proposta in vista del voto del 26 maggio

“Sogno un paese in cui ci sia un po’ di lavoro in più”

Condividi la notizia:

Edoardo Giustiniani

Edoardo Giustiniani

Cellere – (p.p.) – “Sogno un paese in cui ci sia un po’ di lavoro in più”. Edoardo Giustiniani, unico candidato sindaco a Cellere (lista Cellere per Cellere) presenta la sua proposta in vista del voto del 26 maggio.

Chi è Edoardo Giustiniani?
“Ho 49 anni – dice – sono nato e vivo a Cellere. Dal ’91 faccio il geometra, poi, nel 2014, quando sono diventato sindaco, ho lasciato la mia professione per dedicarmi all’amministrazione. Sono iscritto al Pd, ma non ha mai fatto politica attiva. Mia moglie insegna e ho un figlio di 16 anni e una bambina di 6”.

Qual è il progetto che porta avanti per il suo paese?
“E’ il proseguimento di quello che è stato fatto in questi 5 anni in cui mi sono principalmente concentrato sul decoro urbano e la sistemazione di alcuni servizi primari per nulla scontati. Siamo riusciti a farlo anche grazie al tirocinio di inclusione sociale impiegando persone che si impegnano su cose necessarie per il paese.

Stiamo provando a completare la Rocca Farnese, per quanto riguarda l’ultimo piano, per farla diventare un polo culturale territoriale, ma anche a sistemare alcune strutture di cui siamo riusciti a prendere dei contributi. Un esempio è l’ex edificio scolastico che da tempo non viene più utilizzato come scuola perché i nostri ragazzi vanno a Canino o a Valentano. Nel 2014, abbiamo iniziato a usarla a 360 gradi come una struttura polifunzionale in cui abbiamo aperto un centro giovanile, dove ci facciamo dei convegni, c’è una palestra a fianco che ci lavora tutto l’anno e un piano dedicato alle associazioni: dalla squadra di calcio, all’Avis e alla Croce rossa. Potenzialità che vorrei sfruttare anche per fare una scuola serale.

Qualcosa abbiamo fatto negli anni addietro, come corsi di inglese o di cucito anche grazie alla disponibilità delle persone del paese. E’ quindi un luogo di aggregazione sociale che permette di vivere il paese. Su questa struttura abbiamo preso 430mila euro per poterla migliorare. Sono in attesa di usare questo contributo anche per migliorarla”.

Parli della sua squadra.
“Deriva in parte dalla precedente esperienza che mi hanno seguito anche in questo percorso e ci sono sette nuovi elementi che sono felice che abbiano dato la loro disponibilità per continuare ciò che ho cercato di fare in questi anni. Seguendomi hanno capito quello che è la mia linea amministrativa. Sono giovani e persone che provengono dal mondo agricolo o del commercio. Loro potrebbero dare nuovi stimoli”.

Come sogna il suo paese?
“Semplice, pulito e fatto di attività che possano lavorare un po’ di più nell’ambito del turismo. Vorrei poter sviluppare un’attività che possa dare più lavoro. Ho cercato di farlo negli anni precedenti, perché mi sembra che l’occupazione sia un aspetto principale. L’agricoltura funziona, ma purtroppo non riesce a dare quella sicurezza economica o la stabilità che può tranquillizzare un padre di famiglia. Abbiamo comunque delle eccellenze, come le cantine e le cooperative dell’olio, ma spesso sono a conduzione famigliare. Sogno di poter avere un paese in cui ci sia un po di lavoro in più”.

Perché dovrebbero rinnovarle la fiducia?
“Sono abbastanza autocritico – conclude Giustiniani – però, da molte parti, mi arrivano apprezzamenti sull’impegno che cerco di metterci tutti i giorni: dal certificato anagrafico all’attività sullo scuolabus. Sono dentro alla Proloco che insieme alla Protezione civile rappresentano gruppi molto in gamba, a cui cerco di stare vicino perché hanno bisogno di un supporto. Il fatto di non esserci un’altra lista mi ha gratificato perché forse l’opinione di quello che è stato fatto finora è buona. Di carattere, sono una persona che cerca di legare mentalità diverse verso un unico intento e poi di impegnarsi in prima persona nelle piccole cose. Ci sono sempre, 24 ore su 24, per tutto e forse la gente ha visto questa mia disponibilità.

Certe questioni amministrative richiedono tempo e questo a volte è demoralizzante così come le risorse destinate ai piccoli comuni. Sono contento di quello che abbiamo e in questi anni. Ho cercato di potenziare quello che abbiamo. Continueremo a farlo per creare sempre più indotto”.


Lista Cellere per Cellere

Elezioni comunali 2019 - Cellere - Lista Cellere per Cellere

Annunziata Napoli
Mariangela Rossetti
Antonio Crabolu
Domenico Luciani
Daniele Perello
Luigi Battista
Luigi Consalvi
Emiliano Blasi
Angelo Ciuchini
Felice Mariotti


Condividi la notizia:
20 maggio, 2019

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR