--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Viterbo - La testimonianza del titolare di un fast food che avrebbe visto e parlato con Pang, reo confesso dell'omicidio del commerciante

Ha ucciso Fedeli e ha mangiato un kebab vicino al negozio del delitto

Bassano-Presepe-19-560x60

Condividi la notizia:

Omicidio Fedeli - Michael Aaron Pang prima e dopo l'uscita dal negozio del delitto

Omicidio Fedeli – Michael Aaron Pang prima e dopo l’uscita dal negozio del delitto

Omicidio in via San Luca - Fiori davanti al negozio - Nel riquadro: Michael Aaron Pang e Norveo Fedeli

Omicidio in via San Luca – Fiori davanti al negozio – Nel riquadro: Michael Aaron Pang e Norveo Fedeli

Viterbo – Omicidio in via San Luca, Michael Pang avrebbe mangiato un kebab dopo il delitto.

E’ quanto sostiene un testimone titolare di un kebab nei pressi del negozio Fedeli vogue in una dichiarazione al Corriere della sera.

Dopo l’omicidio del proprietario del negozio di abbigliamento Norveo Fedeli, Pang si sarebbe recato da un kebabbaro nelle vicinanze di via San Luca e avrebbe mangiato e parlato con il titolare.

“Ha preso un kebab da me – dice al Corriere della sera il titolare dell’eserzio -, verso le 18,35/18,40, il giorno stesso dell’omicidio. Si è trattenuto dieci minuti e poi è andato via: aveva un autobus alle 19”.

Pang, agli occhi del commerciante, sarebbe apparso “normale, non ha detto niente, non tradiva emozioni. Ha voluto un kebab, l’ha mangiato e se n’è andato”.

Il proprietario del piccolo fast food non aveva visto Pang per la prima volta. Il 22enne, infatti, si sarebbe recato altre volte a mangiare lì e aveva parlato qualche volta con il titolare dicendo che avrebbe voluto aprire un ristorante.

“Gli ho detto che, se voleva, dopo che si era procurato tutti i permessi, poteva parlare col proprietario del locale a Vetralla dove avevo un’attività, fino a qualche mese fa – spiega il testimone -. Ma non dovevamo aprirla insieme. Non gli ho proposto di creare una società”.

Il proprietario dell’esercizio di kebab è già stato ascoltato dai carabinieri e dal pm Eliana Dolce e stanno valutando l’attendibilità di ciò che dichiara.

Altra testimonianza da parte di una vigilessa che quel giorno era in servizio vicino alle scuole della zona.

“Ho visto quel ragazzo sudcoreano uscire e poi rientrare nella boutique alle 12,30. Io, in genere, arrivo sempre a quest’ora, metto una transenna alla fine di via San Luca e resto qui a deviare il traffico. Cercava di chiudere le inferriate del negozio ma non ci riusciva, sembrava un dipendente. L’ho visto rientrare e ho pensato che sarebbe subito uscito Norveo ad aiutarlo. Ho anche pensato che il ragazzo potesse essere solo, delegato dai titolari, che erano fuori per lavoro, a chiudere il negozio. Sai quando ti dai delle spiegazioni che ti sembrano razionali? Ecco, così…”.

La vigilessa avrebbe anche notato la busta sulla scarpa di Pang.

“Ho pensato che avesse un piede rotto e una specie di scarpa ortopedica. Anche perché si muoveva lentamente, non aveva l’aria di uno che sta scappando. Sembrava molto naturale, nessun atteggiamento sospetto”. 

Era il primo pomeriggio del 3 maggio quando Pang è entrato nel negozio di Norveo Fedeli e lo ha ucciso prendendolo a sgabellate. Il giovane è stato arrestato dopo 24 ore dai carabinieri di Capodimonte.

Ed è stato lo stesso 22enne a confessare di essere il responsabile dell’omicidio.


Condividi la notizia:
11 maggio, 2019

Omicidio in via San Luca ... Gli articoli

  1. Omicidio Fedeli, Pang davanti alla corte d'assise il 13 gennaio
  2. Omicidio Fedeli, depositati i risultati di autopsia e rilievi della scientifica
  3. "Grazie ai facchini per la girata dedicata a Norveo"
  4. Omicidio Fedeli, nuovo prelievo di dna per lo statunitense Michael Pang
  5. Omicidio Fedeli, al via le perizie della scientifica di Roma
  6. "Una scena del crimine drammatica, come poche se ne vedono"
  7. Omicidio Fedeli, la scientifica sulla scena del crimine
  8. Omicidio Fedeli, l'ambasciata Usa vuole portare un dizionario a Pang
  9. Funzionari dell'ambasciata Usa in carcere per incontrare Pang
  10. “Norveo Fedeli per noi è un caduto sul lavoro”
  11. I parenti di Norveo: "Un omicidio brutale che non ha giustificazioni"
  12. Pang in carcere sta male, sarà visitato da uno psicologo...
  13. L'omicida di Fedeli punta a evitare l'ergastolo
  14. "Vicini al dolore della famiglia Fedeli"
  15. Resta in carcere l'assassino di Norveo Fedeli
  16. "Michael è incensurato, ha scontato con la messa alla prova la guida in stato di ebbrezza"
  17. "Pang era in trattative per rilevare un ristorante a Vetralla"
  18. Pang al gip: "Ho reagito a un'aggressione di Fedeli"
  19. "Un crimine efferato, i familiari della vittima pronti a costituirsi parte civile"
  20. "Il movente non è la rapina e non c'è premeditazione"
  21. Omicidio Fedeli, Michael Pang confessa: "Chiedo perdono"
  22. "Pang ha rischiato di uccidere mio figlio in un incidente"
  23. "Sogna in grande, spingi duro", sulla pagina Facebook di Michael una valanga di slogan motivazionali...
  24. Fedeli insospettito fotografò il ragazzo che lo avrebbe ucciso
  25. "Arresto di Michael Aaron per omicidio, la madre è sotto shock'"
  26. Pang negli Usa era stato già condannato, a nove mesi quando era minorenne
  27. "Basta con la violenza, dobbiamo costruire una città migliore"
  28. "Non parlava con nessuno, abitava qui e ogni tanto prendeva l'auto della donna con cui viveva"
  29. Oggi l'addio a Norveo Fedeli, è lutto cittadino
  30. "Michael Aaron è affranto e disperato, non era mai stato in carcere"
  31. Il brutale omicidio di Fedeli finisce sui media statunitensi
  32. Incensurato, americano e regolarmente in Italia
  33. "Omicidio in via San Luca, la fiaccolata è lodevole ma non è sufficiente"
  34. "Domani saremo tutti di un sentimento"
  35. Uccide Fedeli, si toglie i vestiti insanguinati e sale sul bus per Capodimonte
  36. I vestiti e le scarpe ancora sporchi di sangue in casa del ragazzo fermato
  37. "I cittadini hanno diritto a non avere timore"
  38. Bandiere a mezz'asta e un minuto di silenzio per Norveo Fedeli
  39. "Serve un piano di emergenza contro la criminalità"
  40. "Un uomo sempre sorridente e cordiale"
  41. "Speriamo si possa arrivare a una condanna definitiva quanto prima"
  42. Il presunto omicida di Fedeli fermato mentre passeggiava in piazza
  43. Fermato il presunto omicida di Norveo Fedeli
  44. "Bisogna rafforzare il controllo del territorio"
  45. Colpito alla testa e ucciso con uno sgabello, trascinato e nascosto dietro i vestiti appesi
  46. Feroce omicidio in pieno centro, gli abitanti: "Abbiamo paura..."
  47. "Il negozio era in disordine e a terra c'era tantissimo sangue..."
  48. Omicidio Fedeli, lutto cittadino e corteo silenzioso per le vie del centro
  49. Omicidio in via San Luca, sotto sequestro il negozio Fedeli
  50. "Norveo Fedeli, uomo buono e gentile"
  51. Norveo Fedeli ucciso a sprangate
  52. Omicidio in pieno giorno in un negozio in via San Luca
    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR