Gamboni-infissi-infissi-nov-2017

--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Montefiascone - È quanto recita il manifesto attaccato in paese dal gruppo consiliare “Il Melograno”

“Un milione e 700mila euro da pagare, avete anche il coraggio di parlare?”

Condividi la notizia:

Montefiascone - Il manifesto del Melograno

Montefiascone – Il manifesto del Melograno

 

Montefiascone - Il manifesto del Melograno

Montefiascone – Il manifesto del Melograno

Montefiascone – (m.m.) – Continua lo scontro tra maggioranza e opposizione a colpi di manifesti.

Dopo i tre manifesti a firma della Lega, de La città nuova e del M5s sull’aumento delle tasse è arrivato anche quello della maggioranza come annunciato dal capogruppo Sandro Leonardi in vari consigli comunali.

L’argomento centrale di quest’ultimo è il presunto debito, lasciato dalle precedenti amministrazioni, di un milione e settecento mila euro.

Quattro diversi manifesti nel giro di un mese, quasi un record per Montefiascone.

L’ultimo arrivato è stato affisso venerdì scorso, a firma della lista Il Melograno.

“Sciacallaggio politico dell’opposizione, questa è la verità, cittadini di Montefiascone – recita il manifesto -. 800mila euro da pagare per aumento Tari dal 2009 al 2014, 543mila euro per rette dovute alla degenza di cittadini nella strutture Rsa dal 2006 al 2016, 150mila euro per il servizio di trasporto pubblico locale nel triennio 2009 al 2011 riconosciuto come debito fuori bilancio”.

Il Melograno analizza anche tutte le altre voci che comporrebbero il debito.

“55mila euro a seguito della sentenza del 2018 per i lavori effettuati all’ostello della gioventù nel 2006 – continua il manifesto – 31mila e 570 euro da pagare per spese legali dovute alla vertenza avanzata nel 2011 dai dipendente di Villa Serena per il declassamento di posizioni lavorative, 25mila euro da pagare per l’affidamento incarico a professionista agronomo nel 1998 per studio ambientale sul lago di Bolsena, 23mila euro per debito contratto nel 2010 nei confronti del comune di Bolsena per erogazione servizi sociali. Per un totale di un milione e 700mila euro”.

In realtà sommando tutte le voci si arriva alla cifra di un milione e 627mila euro, ma la sostanza non cambia. Ma l’amministrazione non si ferma qui.

“Inoltre il comune di Montefiascone – conclude il manifesto del Melograno – sta corrispondendo una rata annua di 57mila euro per mutui, di 706mila euro contratti nel 2016 dalla precedente amministrazione per ‘l’asfalto elettorale’ e i lavori in via Cannelle sulla rete fognaria. E avete il coraggio di parlare? Vergognatevi”.

Vedremo se questa “battaglia” a colpi di manifesti tra maggioranza e opposizione continuerà.


Condividi la notizia:
15 maggio, 2019

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR