--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Viterbo - Per saperlo basta visitare la mostra sui dinosauri, la "Terra dei giganti", aperta nel fine settimana, 18 e 19 maggio, in via del tutto straordinaria - Nei giorni scorsi c'è stata anche la visita dei Cosplayer Jurassic group Italia - FOTO E VIDEO

Come vivevano i fossili quando popolavano la terra

Condividi la notizia:


Viterbo - Davide Argentieri e Daniele Mautone assieme ai Cosplayer Jurassic group Italia

Viterbo – Davide Argentieri e Daniele Mautone assieme ai Cosplayer Jurassic group Italia

Viterbo - Eleonora Storri

Viterbo – Eleonora Storri

Viterbo - I fossili della Terra dei giganti

Viterbo – I fossili della Terra dei giganti

Viterbo - Cristina Santocchi

Viterbo – Cristina Santocchi

Viterbo - I fossili della Terra dei giganti

Viterbo – I fossili della Terra dei giganti

Viterbo - I fossili della Terra dei giganti

Viterbo – I fossili della Terra dei giganti

Viterbo – Dinosauri e fossili, ultima chiamata. Sabato e domenica, 18 e 19 maggio, l’apertura straordinaria. Sempre nelle sale di palazzo dei papi a Viterbo, dalle 10 di mattina alle 7 di sera. Una possibilità in più per conoscere ricchezze e bellezze della “Terra dei giganti”, la mostra organizzata da ViterDino eventi, di Daniele Mautone e Davide Argentieri, dedicata ai dinosauri che hanno popolato la terra fino a 65 milioni di anni fa. Un evento che in poco più di un mese ha visto ben 18 mila visitatori e tremila bambini che hanno partecipato ai laboratori didattici di Archeoares.

Tra le persone che hanno visitato la “Terra dei giganti” anche i Cosplayer Jurassic group Italia Piero Castiglia, Nicole Schiralli, Guido Cataldi, Alfredo Lucarelli, Ryusei Cataldi e Federico Botarelli.

Due sale con megalodonti, tirannosauri e pterodattili. Per conoscere com’era il mondo prima che arrivasse l’uomo. Con tutte le conseguenze del caso. Una mostra pienamente riuscita. Nel fine settimana l’ultima possibilità per poterla visitare e apprezzare. Un modo in più per entrare a contatto anche con un’altra realtà presente anch’essa con archeologi e laboratori didattici. Gea, ideatrice e promotrice del bosco didattico di Soriano nel Cimino.

“Una tenuta di 130 ettari – spiega Eleonora Storri, archeologa di Gea -. Il bosco ha l’obiettivo di avvicinare adulti e bambini al mondo della natura, facendo conoscere tutte le ricchezze presenti al suo interno. Nella tenuta sono stati organizzati quattro sentieri con laboratori al servizio dei nostri ospiti e la possibilità di vedere gli animali presenti nel bosco”.

Gea è presente con una piccola collezione di fossili originali. “I fossili – ha detto Cristina Santocchi, biologa di Gea – provengono da varie parti del mondo. Ad esempio Madagascar e Marocco. Fossili che si estinguono con i dinosauri. Facciamo vedere ai bambini come sono fatti. Loro hanno la possibilità di osservarli al microscopio e vedere da vicino la struttura di un vero fossile. Spieghiamo anche tutti i processi che hanno portato alla formazione di questi resti e come sono arrivati fino a noi. I bambini possono inoltre conoscere la biologia degli animali che stanno osservando. Come erano, ad esempio, le conchiglie e come venivano utilizzate per il nuoto. Erano infatti veri e propri organi di galleggiamento. In questo modo è possibile avere uno sguardo a 360 gradi su come era un fossile e come viveva quando popolavano la terra”.

Daniele Camilli


Multimedia: Fotogallery: Dinosauri, ultima chiamata – Le visite alla mostra – La terra dei giganti – Video: I fossili di Gea – Visite guidate e laboratori – Un dinosauro a palazzo dei papi – Arrivano i dinosauri – Jurassic Park a palazzo dei papi – L’inaugurazione della mostra


Viterbo - I dinosauri della Terra dei giganti

La mostra sui dinosauri La terra dei giganti sarà aperta anche il 18 e 19 maggio orario continuato: 10,00 – 19,00. La biglietteria chiude 45 minuti prima.

BIGLIETTI DI INGRESSO
Intero € 7,00
Ridotto e residenti a Viterbo € 5,00
Ridotto per i bambini fino a 12 anni
Gratuito per i bambini sotto il metro di altezza.

SCUOLE

Per le gite scolastiche è previsto un biglietto agevolato di € 4,00 a studente, gratuito per gli insegnanti. PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA
Pronto Scuole 320.7911328

VISITE GUIDATE

– Per tutto il periodo della mostra sono previste visite guidate alle ore 16 e alle ore 18 (weekend e periodo dal 18 Aprile al 1 Maggio anche alle ore 12).
– Per i gruppi organizzati (min. 15 pax) la prenotazione è obbligatoria (previa verifica della disponibilità) e deve essere inoltrata con almeno 24 ore di anticipo.
Costi
Individuali e famiglie: 5€ oltre il ticket di ingresso.
Gruppi (min. 15 pax con prenotazione): 3€ oltre il ticket d’ingresso.
Gratuito per i bambini sotto il metro di altezza accompagnati da un genitore.

Prenotazioni
Per motivi organizzativi è possibile effettuare le prenotazioni fino a 24 ore prima del giorno di visita.
Le prenotazioni vanno inoltrate a info@museocolledelduomo.com indicando:
– Numero di partecipanti (es. 45 persone)
– Giorno e ora di arrivo (es. lunedì 8 aprile ore 16.30)

Le persone con disabilità motoria avranno un ingresso riservato da via San Clemente privo di barriere architettoniche. Dovranno obbligatoriamente concordare giorno ed orario di arrivo al seguente numero 3293031353 fornendo i propri dati e quelli dell’eventuale accompagnatore. L’ingresso è gratuito per la persona con disabilità e per il proprio eventuale accompagnatore.
_________
INFORMAZIONI

Pronto Scuole 320.7911328
viterdino.eventi@gmail.com

È possibile acquistare i biglietti online su www.liveticket.it/viterdinoeventi


Condividi la notizia:
16 maggio, 2019

    • Altri articoli

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR